Audiweb, decisione rinviata per il dopo Gasperini

Share

enrico gasperini

Si è aperto in Audiweb il percorso che porterà alla nomina del nuovo presidente dopo la scomparsa di Enrico Gasperini, generic che guidava la società di rilevazione dell’audience Internet dal 2007. Ieri il primo consiglio di amministrazione in cui si è fatto semplicemente il punto della situazione e da cui non è emerso il nome del successore di Gasperini. La nomina spetterà all’assemblea fra gli amministratori indicati dal mercato, ossia gli investitori dell’Upa e Assocom (attraverso Assap Servizi) che detengono il 50% della srl, mentre la restante quota è detenuta dall’associazione degli editori online Fedoweb.

Nel frattempo l’ordinaria amministrazione sarà gestita dai rappresentanti delle tre associazioni, Giovanna Maggioni dell’Upa, che ieri ha presieduto il cda in quanto membro con maggiore anzianità nel consiglio, Stefano Del Frate di Assap e Giancarlo Vergori di Fedoweb. È probabile che il prossimo cda in programma entro la fine anno che dovrà convocare l’assemblea valuti anche un cambiamento nella governance di Audiweb, cosa che renderebbe più semplice il lavoro della presidenza dopo quanto fatto in questi anni da un vulcanico Gasperini. Anche qui le ipotesi sono aperte, da quelle dell’affiancamento di un direttore generale o di un consigliere delegato.

Nessuna decisione anche in merito al percorso che porterà alla cosiddetta Audiweb 2.0 con rilevazioni più adatte alla realtà attuale di internet. Anche qui la scomparsa di Gasperini ha portato a un ritardo di un mese sulla tabella di marcia del comitato tecnico e della task force che da una parte devono stabilire quali saranno le caratteristiche della nuova Audiweb, dall’altra devono valutare le proposte presentate dalle otto società in gara (si veda ItaliaOggi del 19/11). Un percorso che, in ogni caso, non sarà completato prima della seconda metà del prossimo anno.

“Italia Oggi”

Share
Share