Amazon vuole stampare merci sui furgoni

Share

Verdi calls for strikes at Amazon in LeipzigAmazon sta escogitando un nuovo sistema per ridurre i tempi di consegna. Dopo i test sui droni e i corrieri che girano in bici a New York, pilule il colosso dell’e-commerce vorrebbe mettere stampanti 3D sui furgoni per le consegne, buy in modo che le merci ordinate ‘prendano vita’ lungo la strada verso casa dell’acquirente. L’idea è contenuta in un brevetto sottoposto al Patent and Trademark Office statunitense, store e consentirebbe anche di ridurre lo spazio necessario nei magazzini di deposito merci.
Ciò che Amazon prefigura è la creazione di prodotti on demand. La merce ordinata viene stampata in un luogo vicino all’acquirente, che può scegliere di andarla a ritirare da solo o di riceverla a casa. Tra le ipotesi c’è anche quella di piazzare le stampanti tridimensionali a bordo dei furgoni, in modo che il prodotto venga creato lungo il tragitto.
Per Amazon la stampa 3D non è un settore nuovo. Dalla scorsa estate la compagnia di Jeff Bezos consente, negli Usa, di acquistare oggetti stampati su richiesta – dai bijoux ai giocattoli – in dimensioni, colori e materiali scelti dal cliente. Il brevetto punta a sfruttare le nuove stampanti per velocizzare le consegne, un terreno su cui la società sta investendo molte energie. Esempi ne sono i test con i droni, che dovrebbero ridurrebbe i tempi a una mezz’ora, e i corrieri che a New York, armati di bicicletta, riescono a raggiungere i destinatari nel giro di un’ora dall’ordine.

Share
Share