Alitalia: Hogan, sarà la compagnia più sexy

Share

Press conference of new Alitalia with Hogan (Etihad), <a href=discount Montezemolo, sales Cassano” width=”300″ height=”199″ />L’obiettivo del piano industriale di Alitalia è “portare l’azienda in utile nel 2017”. Lo ha detto il presidente della nuova compagnia Luca Cordero di Montezemolo durante la presentazione del nuovo piano.

Protesta lavoratori Cub a conferenza su nuovo Piano – Protesta di alcuni lavoratori del Cub trasporti in occasione della conferenza stampa di presentazione del nuovo Piano industriale di Alitalia. Un gruppo di lavoratori si è presentato nell’hotel romano dove era convocato l’evento e prima dell’inizio dei lavori ha gridato la propria protesta per chiedere “basta licenziamenti e basta precarietà”. “Montezemolo e Hogan festeggiano e annunciano obiettivi ambiziosi per la nuova Ali-Etihad – affermano in un volantino – ma intanto il costo sociale di questa ennesima operazione è stato scaricato ancora una volta sulle spalle dei lavoratori e dei cittadini”.

Hogan, siamo investitori a lungo termine – “Siamo investitori a lungo termine, non siamo qui per un mordi e fuggi”. Così il vicepresidente di Alitalia e numero uno di Etihad durante la presentazione del nuovo piano della compagnia. “Ma non siamo una banca – ha avvertito – negli Emirati non esistono sovvenzioni a fondo perduto”.

“Alitalia sarà la compagnia più sexy”. Questa la promessa del vice presidente della nuova aviolinea e numero uno di Etihad James Hogan che ha ribadito oggi il messaggio già lanciato ad agosto. “Non ci saremmo mai avventurati in questa iniziativa – ha aggiunto – se non avessimo avuto l’obiettivo della redditività”.

Cassano, nuove rotte e più frequenze – “Nuove rotte e più frequenze” per la nuova Alitalia. Lo ha annunciato l’ad Silvano Cassano, aggiungendo che Nord America e Asia sono “i punti focali del nostro sviluppo”. “Faremo tutti gli investimenti necessari – ha aggiunto – per dare al cliente un servizio a cinque stelle”.

“L’impegno è il ritorno all’utile nel 2017 pensiamo di poterci avvicinare a 100 milioni”. Lo ha detto l’amministratore delegato della Nuova Alitalia Silvano Cassano.

Share
Share