Il ponte sospeso costruito dai droni

Share
droni-ape1Al Politecnico di Zurigo tre droni hanno costruito un ponte intrecciando delle funi. L’esperimento ha avuto successo, treatment ma i piccoli veicoli non sono ancora pronti a realizzare queste passerelle fuori dal laboratorio. Con i droni si possono riprendere filmati dall’alto, salve effettuare consegne e, da oggi, anche costruire ponti. Lo mostra il video qui sopra, nel quale tre di questi piccoli dispositivi volanti creano un ponte sospeso servendosi di alcune funi e di due impalcature metalliche poste a circa otto metri di distanza tra loro. Una volta realizzato il passaggio, i ricercatori lo attraversano: la passerella di corda regge.

RICERCA SVIZZERA. L’esperimento, effettuato presso la Flying Machine Arena del Politecnico di Zurigo, si inserisce in un progetto di studio di Aerial Construction a cura dell’Institute for Dynamic System and Control e dell’istituto di ricerca Gramazio Kohler, entrambi con sede nella città svizzera.

LONTANO DALLA REALTÀ. Per realizzare il progetto sono state fondamentali le telecamere installate nell’Arena e sulle impalcature metalliche. Questi dispositivi, infatti, dotati di un sistema di riconoscimento del movimento, inviano ai droni informazioni sull’ambiente circostante. In base a questi dati, i veicoli possono pianificare gli spostamenti per costruire il ponte. Purtroppo, non potendo contare su  una tecnologia di questo tipo in natura, questi “robot” non possono ancora costruire ponti nel mondo reale. (Focus.it)