Grecia, Tsipras all’Europarlamento: “L’austerity non ha avuto successo. Soldi serviti alle banche, mai arrivati al popolo”

Share

>>>ANSA/EUROGRUPPO FERMA TSIPRAS, <a href=sickness NESSUNA TRANCHE DI AIUTI A MARZO” width=”292″ height=”195″ />“La mia patria si è trasformata in un laboratorio sperimentale di austerità, ma l’esperimento non ha avuto successo”, ha detto il premier greco Alexis Tsipras nell’atteso discorso all’Europarlamento. “I soldi dati alla Grecia non hanno mai raqgiunto il popolo, i soldi sono stati dati per salvare le banche europee e greche”, così il premier greco Alexis Tsipras nel suo intervento al Parlamento europeo. “Rivendichiamo un accordo con i nostri alleati – dice – che ci porti direttamente fuori dalla crisi, che faccia vedere la luce a fine del tunnel”. “La lotta alla disoccupazione è il primo obiettivo della nostra proposta”, così il premier greco. La scelta coraggiosa del popolo greco, in condizioni senza precedenti, non è una scelta di rottura con l’Europa ma è la scelta di tornare ai valori che stanno alla base dell’Ue. E’ un messaggio chiarissimo”, così Tsipras. “Occorre rispetto per la scelta del nostro popolo”. “I soldi dati alla Grecia non hanno mai raqgiunto il popolo, i soldi sono stati dati per salvare le banche europee e greche”.

“Vogliamo lanciare un dibattito di merito sulla sostenibilità del debito pubblico, non ci possono essere tabù tra di noi per trovare le soluzioni necessari”. Così il premier greco Alexis Tsipras all’Europarlamento. Oggi invieremo la nostra richiesta all’Esm” e “spero che nei prossimi giorni risponderemo a questa crisi per tutta l’eurozona”.

Al suo ingresso alla plenaria dell’Europarlamento a Strasburgo il premier greco Alexis Tsipras è stato accolto da applausi e urla di incitazione. Molti lo hanno atteso per stringergli la mano, scattare foto e selfie.

Il Ppe a Tsipras, hai distrutto la fiducia in Europa – “Con il referendum lei ha distrutto la fiducia in Europa”. Così il leader del Ppe Manfred Weber, vicino alla cancelliera Angela Merkel, al premier della Grecia Alexis Tsipras dopo il suo intervento in plenaria a Strasburgo. “Lei ha un bilancio catastrofico, non rappresenta la speranza”, ha aggiunto.

Tusk, corsa contro tempo per ripristino fiducia – “E’ una corsa contro il tempo per ricostruire la fiducia. La scadenza arriva questa settimana”, così il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk alla plenaria del Parlamento europeo di Strasburgo dopo l’Eurosummit sulla Grecia. “Abbiamo tutta la responsabilità di uscire da questa crisi”

Juncker: preparato scenario Grexit e aiuti umanitari – “Non escludo alcuna ipotesi”, al punto che “abbiamo preparato uno scenario di ‘Grexit’ alla Commissione Ue, così come uno di aiuti umanitari, ma quello che preferisco è uno scenario per mantenere la Grecia nell’eurozona”. Così il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker dopo l’eurosummit. “Se entro domenica non ci sarà un accordo sul nuovo programma di aiuti alla Grecia si andrà verso la Grexit con un programma di accompagnamento” e aiuti umanitari: “non c’è una terza opzione”. Lo ha detto il presidente francese Francois Hollande al termine del vertice dell’Eurozona.

Tusk: entro giovedì proposta Tsipras, domenica summit a 28 – Atene deve presentare la sua proposta giovedì e domenica i 28 paesi della Ue la discuteranno. “Abbiamo quindi solo cinque giorni di tempo per un accordo”. Così il presidente della Ue Donald Tusk al termine dell’Eurosummit. “Non ho mai parlato di scadenze ma oggi dico che abbiamo solo 5 giorni per trovare l’accordo finale, tutti hanno responsabilità di trovare una soluzione”, altrimenti le conseguenze comprendono “il fallimento della Grecia e delle sue banche”: così il presidente della Ue Donald Tusk.

Merkel: con referendum Grecia meno libertà di manovra – Dopo il referendum di domenica la posizione del primo ministro greco Alexis Tsipras forse si è rafforzata ma la libertà di manovra degli altri 18 stati membri si è ridotta”. Così Angela Merkel al termine dell’Eurogruppo. Domenica si terrà un nuovo vertice sulla Grecia, questa volta con tutti i 28 stati membri. Lo ha annunciato la cancelliera Angela Merkel. Serve prima una “prospettiva a lungo termine, e quando questa sarà definita allora potremo parlare del breve periodo”, quindi “prima viene la proposta per il lungo periodo e dopo la disponibilità a parlare di un meccanismo a breve termine, che deve essere legato a impegni”. Così la cancelliera Angela Merkel. Il presidente della Bce Mario Draghi “ha assicurato che farà il necessario per tenere le banche” greche “a galla sino a domenica” quando ci sarà il prossimo vertice. Così la cancelliera tedesca Angela Merkel.

Renzi: accordo entro domenica – Bisogna “impiegare queste ore per arrivare a chiudere un accordo entro domenica”. Lo ha detto Matteo Renzi al termine ell’eurosummit sulla Grecia. Rispetto all’ultima volta non mi pare ci siano le condizioni per parlare “in modo strategico del debito” della Grecia. Lo ha detto il premier Matteo Renzi al termine dell’Eurosummit, dando conto delle “perplessità” di diversi partner. l “clima non mi pare sia migliorato dopo il referendum. Tsipras ha tutto interesse a fare una proposta di buon senso”. Così Matteo Renzi al termine dell’eurosummit sulla Grecia a Bruxelles. Alcuni colleghi “sono stati più rigidi della volta scorsa”, ha aggiunto. “La palla ora è nel campo del governo greco, che domenica dovrà presentare le sue proposte: se saranno ritenute accettabili, si troverà l’intesa, come credo e spero”. Lo ha detto il premier Matteo Renzi lasciando l’Eurosummit. “Credo che con un po’ di buona volontà l’accordo” sulla Grecia “possa essere trovato”. Lo ha detto il premier Matteo Renzi a Bruxelles. “Probabilmente non oggi ma nelle prossime ore”, ha aggiunto.

Tsakalotos: c’è volontà di darci altra chance – “C’è la volontà politica di darci un’altra possibilità”. Lo ha detto il neo ministro delle Finanze greco Euclide Tsakalotos lasciando il Justus Lipsius, il palazzo dove è in corso il vertice straordinario dell’Eurozona sulla Grecia.