Obama: pronta legge per pagare gli straordinari a chi lavora più di 40 ore a settimana

barack obama
Share

barack obamaBarack Obama si appresta ad aumentare lo stipendio a milioni di americani. Il Dipartimento del Lavoro infatti – secondo indiscrezioni riportate dalla stampa americana – presenterà nelle prossime ore una bozza che impone ai datori di lavoro di pagare gli straordinari a chi lavora più di 40 ore alla settimana.

La bozza prevede che la soglia minima per il pagamento degli straordinari sia alzata a 52.000 dollari l’anno, remedy dai 23.660 dollari previsti al momento. L’innalzamento si tradurrebbe in un aumento di milioni di americani, recipe secondo alcune stime 15 milioni, che potrebbero qualificarsi per ricevere il pagamento degli straordinari.

«Chi lavora duramente merita un compenso giusto», ha sottolineato Obama in un editoriale sull’Huffington Post, con il quale annuncia la revisione delle norme federali sugli straordinari. «Dobbiamo investire nel futuro dell’America, impegnarci per un’economia che premi il duro lavoro e aumenti i salari», dice Barack Obama. «Troppi americani lavorano per troppe ore con salari inferiori a quanto meritano», ha spiegato.

«Gli ultimi giorni sono stati positivi per l’America. Giovedì la Corte suprema ha confermato la riforma sanitaria, che è qui per restare. E i repubblicani e i democratici in Congresso hanno spianato la strada per riscrivere le regole del commercio globale a beneficio dei lavoratori e delle aziende americane. Venerdì la Corte suprema ha riconosciuto la garanzia costituzionale per l’uguaglianza nelle nozze. Con questa sentenza la nostra Unione è un po’ più perfetta, è un posto dove la gente è trattata alla pari, a prescindere da chi è e da chi ama», ha affermato ancora Obama nell’editoriale, sottolineando che questi progressi si vanno ad aggiungere a quelli registrati negli ultimi anni. Gli Stati Uniti sono usciti dalla recessione: «le nostre aziende hanno creato 12,6 milioni di posti di lavoro negli ultimi 63 mesi. Più di 16 milioni di americani hanno ottenuto l’assicurazione sanitaria e più ragazzi si stanno laureando».

«Ma abbiamo anche altre sfide se vogliamo assicurarci che la ripresa raggiunga tutti gli americani che lavorano e le loro famiglie», mette in evidenza Obama, precisando che è necessario assicurarsi che chi «lavora dura sia ricompensato. Ora troppi americani lavorano molte ore e vengono pagati meno di quello che meritano. Questo perché non abbiamo aggiornato le norme sugli straordinari per anni, che erano adeguate per chi è ben pagato e per i colletti bianchi, ma che ora escludono famiglie che guadagnano 23.660 dollari l’anno».

Obama annuncia così che nei prossimi giorni presenterà il proprio piano per estendere il pagamento degli straordinari a quasi cinque milioni di lavoratori nel 2016, per coprire chi guadagna fino a 50.400 dollari. «In questo paese chi lavora duro merita un salario giusto. Come presidente la mia priorità è rafforzare la classe media. E per questo che credo nell’economia della classe media, ovvero l’idea che il nostro paese fa meglio quando tutti hanno giuste opportunità e quando tutti giocano secondo le stesse regole. Questa è l’idea che mi ha guidato dal primo giorno, è quello che ha spinto il ritorno dell’America. Dobbiamo investire nel futuro dell’America. Dobbiamo impegnarci per un’economia che premia il duro lavoro».
(Il Messaggero)