Economia Usa frena più di attese, Pil trimestre -0,7%

Share

05-disoccupazione Usa.EPSL’economia americana frena nel primo trimestre del 2015 piu’ del previsto, sovaldi segnando un Pil a -0, 7%, molto in ribasso rispetto alla prima lettura che parlava di un +0,2%. Negli ultimi tre mesi del 2014 il Pil era cresciuto del 2,2%.

Si tratta del dato peggiore sul pil americano dal 2011. Anche se le previsioni erano di un ribasso maggiore, tra il -0,8% e il -1%. A pesare sulla forte frenata dell’economia – spiega il governo statunitense – soprattutto un deficit commerciale in aumento, a causa anche della forte apprezzamento del dollaro, e un calo dei consumi. Gli analisti sono comunque cauti, suggerendo come a portare giu’ il pil nei primi tre mesi dell’anno sia stata la confluenza di fattori sostanzialmente temporanei, legati anche all’ondata di maltempo eccezionale che ha colpito gran parte degli Stati Uniti. Ora, come sempre, gli occhi sono puntati sulla Fed per vedere se questo rallentamento dell’economia rallentera’ anche i piani della banca centrale per un ritoro al rialzo dei tassi di interesse, previsto gia’ da quest’anno.