Twitter se la prende con Apple per frenata numero utenti

Share

Twitter (un logo)Twitter ‘se la prende’ con Apple per l’apatica crescita dei suoi utenti nell’ultimo trimestre del 2014. Secondo i vertici del sito di microblogging gran parte dei 4 milioni di utenti in meno a fine dicembre e’ stata dovuta a una falla inattesa nell’aggiornamento di iOS8, healing il sistema operativo della Casa di Cupertino, recipe che ha creato problemi nell’acedere a Twitter dal briowser di Apple, Safari. Il numero uno di Twitter, Dick Costolo, ha spiegato come la societa’ sia subito intervenuta per porre rimedio al problema, che pero’ non e’ stato del tutto risolto.

I conti battono attese, ma crescita degli utenti inferiore a previsioni
Twitter batte le attese degli analisti sul fronte delle entrate e degli utili, ma delude ancora Wall Street per il numero degli utenti. Gettando ombre sul suo futuro, dopo l’euforia che accompagno’ il suo sbarco alla Borsa di New York. Nel quarto trimestre 2014 il gruppo guidato da Dick Costolo ha fatto registrare entrate per 479 milioni di dollari. Il dato non e’ male, anche perche’ le previsioni parlavano di 453 milioni. E rispetto agli ultimi tre mesi del 2013, quando le entrate ammontarono a 249 milioni, si registra un balzo del 97%. Volano anche gli utili, che si sono attestati a 12 centesimi per azione, il doppio dei 6 centesimi previsti.

Nonostante questi risultati, il social media dei 140 caratteri ha chiuso un anno travagliato, in cui le azioni del gruppo hanno perso il 37% del loro valore. Questo soprattutto per un calo degli utenti, una tendenza che oramai dura da mesi. In realta’ nel quarto trimestre del 2014 a ‘cinguettare’ sono state 288 milioni di persone, un aumento del 20% rispetto all’anno precedente. Ma solo dell’1,4% rispetto al precedente trimestre, quando la crescita fu del 4,7%.

E infatti le attese di Wall Street erano per il periodo ottobre-dicembre di almeno 4 milioni di utenti in piu’ (vale a dire 292 milioni di utenti). Dunque, ancora una brusca frenata. Si tratta di una tendenza, quella del calo degli utenti, che i responsabili della societa’ di San Francisco stanno cercando di contrastare in tutte le maniere, con Costolo sempre piu’ impegnato a convincere gli investitori che il valore di mercato di 26 miliardi del gruppo e’ giustificato, e che c’e’ ancora spazio e possibilita’ di rafforzare la crescita degli utenti.

L’obiettivo dell’amministratore delegato, dunque, e’ dimostrare che Twitter non ha imboccato la strada del declino, come sostengono i detrattori del social media. Cosi’ sono in campo tutta una serie di iniziative per innovare e rinnovare il prodotto. In primis l’accordo con Google. Un’alleanza simile a quella gia’ in atto con Yahoo! e Bing, grazie alla quale i tweet potranno essere visualizzati dal motore di ricerca non appena pubblicati. Dunque, una sorta di ‘diretta’ che dovrebbe portare al risultato di aumentare il traffico sul sito di microblogging. Nelle contrattazioni after hours il titolo di Twitter e’ salito di oltre il 2%.