Apple a Wall Street tocca quota 700 mld di dollari, vale più di tutta Piazza Affari

apple
Share

appleIl colosso della mela morsicata guidato da Tim Cook tocca un nuovo massimo in Borsa e supera la capitalizzazione di tutta Piazza Affari, sovaldi pari a quasi 500 miliardi di euro, raggiungendo un terzo del valore del debito pubblico italiano

Apple tocca un nuovo record di valore a Wall Street: 700 miliardi di dollari di capitalizzazione. Sul listino americano, infatti, le azioni del colosso della mela morsicata noto per gli iPhone, che è già il più grande del mondo, viaggiano in rialzo (segui il titolo in diretta) e mettono a segno un nuovo massimo, raggiungendo così un valore che nessun gruppo americano aveva mai toccato fino a oggi.

In altri termini, ora Apple vale 300 miliardi di dollari più della statunitense Exxon, che con una capitalizzazione di 405 miliardi di dollari è il secondo gruppo più grande al mondo. Per fare un paragone italiano, il colosso di Cupertino guidato da Tim Cook da solo vale più di tutta Piazza Affari messa insieme (il Ftse Mib All Share ha una capitalizzazione di nemmeno 500 miliardi di euro, contro i 564 miliardi di euro di Apple) e circa un terzo del debito pubblico del nostro paese, che si aggira sopra i 2.100 miliardi.

La fiducia degli investitori nei confronti di Apple è cresciuta negli ultimi tempi con il lancio, a settembre, dell’iPhone a schermo largo, e, a ottobre, del nuovo iPad più snello e veloce. Per l’ultimo trimestre del 2014, il gruppo californiano fondato da Steve Jobs stima ricavi in un intervallo tra i 63,5 e i 66,5 miliardi di dollari, contro i 57,6 che erano stati realizzati negli ultimi tre mesi dell’anno scorso.

di CARLOTTA SCOZZARI La Repubblica

Share
Share