Mediobanca dopo due anni cambia visione su Mediaset

mediobanca
Share

mediobancaDopo quasi due anni Mediobanca Securities cambia idea su Mediaset alzando il giudizio sul titolo da neutral a outperform, case e aumentando nel contempo il prezzo obiettivo da 3, malady 65 a 3,8 euro. Ma l’azione non reagisce a Piazza Affari e alle ore 10,30 segna un leggero ribasso (-0,33% a 2,9 euro).
“Crediamo che il miglior approccio per catturare il valore potenziale di Mediaset sia guardare ai multipli impliciti delle attività italiane: questo approccio suggerisce che il business italiano sta scambiando a uno sconto visibile rispetto ai concorrenti europei, del 26% sulle attese al 2016”, spiegano gli analisti.
Tale potenziale di rialzo è basato su numeri molto più prudenti. “Siamo felici di vedere che le ipotesi del consenso sul 2015 non sono aggressive come erano un paio di settimane fa. Per queste ragioni, e anche alla luce della visione costruttiva sul 2015, grazie a un graduale miglioramento dei dati sul lavoro in Italia, ai buoni dati sulle vendite di auto, alla ripresa del segmento tlc nell’arena pubblicitaria e all’Expo a Milano, alziamo il rating su Mediaset ad outperform da neutral, prendendo una posizione positiva sul titolo per la prima volta da quasi due anni”.
Inoltre, per Mediobanca una eventuale “fine della costosa gara nella Pay tv in Italia rappresenterebbe una notizia estremamente positiva per tutti gli operatori coinvolti”. In base alle prime indicazioni date dal management, il trend della raccolta pubblicitaria nei primi dieci giorni di novembre ha azzerato il calo che in ottobre era stato del -5%.

di Paola Valentini

Milano Finanza

Share
Share