Toyota lancia Mirai, prima berlina a idrogeno

toyota
Share

toyotaToyota ha presentato oggi Mirai (significa “futuro” in giapponese”), doctor una berlina funzionante a idrogeno. E’ il primo modello di questo tipo commercializzato in grande scala al mondo. Sarà in vendita a partire da dicembre all’inizio solo in Giappone a un prezzo di 7, 23 milioni di yen (50mila euro), prima di essere lanciata negli Usa e in Europa nel settembre del 2015. Il costo previsto? 66mila euro più tasse. Mirai può viaggiare per 650 chilometri facendo in pieno in tre minuti.
Il gruppo giapponese spera di venderne 400 entro la fine del 2015 in Giappone (200 sono state già ordinate), tra 50 e 100 ogni anno in Europa (in un primo momento solo in Gran Bretagna, Germania e Danimarca). Entro il 2017 Toyota vuole inoltre vendere 3mila vetture negli Usa.
“Non siamo che all’inizio”, ha dichiarato il vicepresidente del gruppo automobilistico Mitsuhisa Kato. Toyota spera in seguito di accelerare il ritmo di vendita e arrivare a “decine di migliaia” negli anni 2020.
Le vendite si concentreranno nelle regioni dotate di stazioni per il ricarico dell’idrogeno: in Giappone ce ne sono 40 vicino a alle metropoli di Tokyo, Nagoya, Osaka e Fukuoka. In California arriveranno a 48 alla fine del 2016 e nel nordest degli Usa 12 nello stesso periodo.
Sono state costruite dal gruppo specializzato in gas industriali Air Liquide (+0,09% a 97,48 euro all’Euronext alle 9,56 di questa mattina), in partnership con Toyota. In Europa il gruppo francese ha costruito varie stazioni in Danimarca e in Germania, dove sta lavorando al progetto “H2 Mobility Initiative” che ha in programma l’installazione di 400 stazioni a idrogeno in tutto il paese entro il 2023.
“Mirai” può viaggiare per 650 km con un solo pieno effettuato in 3 minuti. E’ alimentata da una pila a combustibile basata sull’idrogeno e sul principio dell’elettrolisi inversa: l’elettricità è generata facendo passare in un circuito elettroni estirpati dagli atomi d’idrogeno. Questi ultimi si combinano con l’ossigeno dell’aria per formare acqua, l’unica emissione prodotta dal veicolo.
Toyota è già all’avanguardia nelle vetture ibride e ha venduto 7 milioni di questo tipo di auto, a partire dalla Prius che ha debuttato nel 1997. Il concorrente Honda ha già venduto un modello simile ma su numeri minimi. Prevede di lanciare entro marzo 2016 una vettura che utilizzi la tecnologia a idrogeno che potrà fare 700 km con un pieno. E anche la Nissan lavora su questo tipo di veicolo.

di Elena Dal Maso Milano Finanza

Share
Share