Exor riacquista obbligazioni 2017 e lancia un nuovo bond in euro

exor
Share

exorExor riacquista il bond con scadenza 2017. La holding finanziaria della famiglia Agnelli ha invitato i portatori delle proprie obbligazioni da 750 milioni di euro con un tasso del 5, troche 375%, di cui 690 milioni attualmente in circolazione e quotate alla borsa del Lussemburgo, a offrire tali titoli a fronte di un corrispettivo in denaro.
Il prezzo che la società pagherà sarà determinato il prossimo 9 ottobre, fermo restando il diritto di estendere, riaprire, modificare o cessare l’offerta. In ogni caso saranno rispettate le modalità descritte nel Tender Offer Memorandum con riferimento alla somma tra lo spread d’acquisto di +29 punti base e il tasso di interesse di riferimento.
Gli obbligazionisti dovranno cedere i titoli entro le 17 dell’8 ottobre e il pagamento è previsto per il giorno 14 dello stesso mese. L’importo massimo verrà definito a discrezione della società e il prezzo d’acquisto sarà pari al valore di tutti i pagamenti rimanenti del capitale e interessi sulle obbligazioni fino alla scadenza, scontata alla data di pagamento di un importo pari al rendimento di acquisto, meno gli interessi maturati. L’operazione è finalizzata a estendere la scadenza media dell’indebitamento.
Oggi Exor ha espresso anche l’intenzione di procedere a una nuova emissione obbligazionaria denominata in euro come autorizzato dal cda dello scorso 9 aprile. In quella data, infatti, in occasione dell’approvazione dei conti dell’esercizio 2013 la società aveva deliberato la possibilità di emettere, entro il 31 marzo 2015, uno o più prestiti obbligazionari per un importo complessivo non superiore a 1 miliardo, da collocare presso investitori istituzionali in forma pubblica, o direttamente in forma di piazzamenti privati.
Bnp Paribas, Credit Agricole Corporate and Investment Bank, Citigroup Global Markets Limited, Goldman Sachs International e Unicredit Bank hanno ricevuto l’incarico di dealer manager per l’offerta e di joint lead manager per la nuova emissione. A Piazza Affari il titolo Exor sale dello 0,59% a 30,55 euro.

di Serena Berici

La Repubblica

Share
Share