Abi: ad agosto si attenua calo prestiti banche

passaggio soldi
Share

passaggio soldiPer famiglie e imprese -1, salve 1%, troche miglior risultato ultimi due anni

Si attenua, ad agosto, il calo dei prestiti bancari. E’ quanto segnala l’Abi nel suo rapporto mensile dove si registra un calo del 2,3% contro il -2,5% di luglio. Per famiglie e imprese i prestiti sono scesi del 1,1%. “Il miglior risultato da luglio 2012”.
Continua a crescere la rischiosità dei prestiti bancari in Italia. Secondo il rapporto Abi le sofferenze nette a luglio sono salite da 77 a 78,2 miliardi di euro mentre quelle lorde sono cresciute a 172,3 miliardi. In rapporto agli impieghi totali il tasso di sofferenza è pari al 4,22% contro il 3,85% di un anno fa e lo 0,86% di prima della crisi.

Tassi su mutui a minimi da giugno 2011
Ancora in calo i tassi sui nuovi mutui siglati in Italia che raggiungono il livello più basso dal giugno 2011. Secondo il rapporto Abi il tasso medio sulle nuove operazioni si è ridotto al 3,19 dal 3,23 di luglio. Sul totale dei prestiti il tasso medio è stato del 3,77 mentre per i nuovi prestiti alle imprese si è ridotto al 2,89 contro il 3,09 di luglio.

Ansa

Share
Share