Saipem, Francesco Gattei nuovo consigliere

Share

saipemIl cda di Saipem oggi ha nominato amministratore Francesco Gattei in sostituzione di Fabrizio Barbieri, sales dimessosi ad agosto. Gattei è consigliere non esecutivo e non indipendente, non appartiene a nessun comitato interno e non detiene azioni della società. Attualmente ricopre la carica di senior vice president scenarios, strategic option & investors relations in Eni.
A Piazza Affari il titolo Saipem è uno dei pochi a viaggiare in territorio positivo (+0,31% a 16,23 euro). In occasione del trilaterale sul gas previsto venerdì 26 a Berlino tra Ue, Russia e Ucraina, la Commissione europea ieri ha detto che, se la questione verrà sollevata dalla Russia, può anche affrontare il caso South Stream.
La portavoce del commissario Ue all’energia, Guenther Oettinger, ha però precisato che la questione principale al centro dell’incontro a Berlino è l’attuale disputa sul gas tra Mosca e Kiev. Bruxelles, in ogni caso, ha aggiunto la portavoce, “è sempre stata aperta alla discussione” su South Stream, i cui accordi intergovernativi con i Paesi Ue in cui passerà sono stati ritenuti non in linea con le norme europee sui gasdotti.
Secondo Oettinger, il gasdotto che dovrebbe portare il gas russo in Europa senza passare per l’Ucraina deve essere aperto a tutti, non solo a Gazprom. E’ necessario che ci sia libera concorrenza. Adesso è in corso un gioco di potere ma il commissario Ue è convinto che alla fine i russi accetteranno le regole perché conviene a tutti. Il rischio principale per Saipem è legato a eventuali ritardi sul progetto con l’inizio dei lavori previsto per novembre di quest’anno. South Stream ha un peso rilevante sulle stime 2015 del gruppo.

di Francesca Gerosa

Milano Finanza