SACBO accantona l’utile 2019 al fondo di riserva straordinaria

Share

L’assemblea degli azionisti di SACBO (nella foto, il direttore generale Emilio Bellingardi), riunita nella sede degli uffici direzionali a Grassobbio (Bergamo), ha preso atto dello scenario operativo ed economico venutosi a determinare sul trasporto aereo a partire dal mese di marzo 2020, conseguente alla pandemia di Covid-19 a livello mondiale, e ha quindi accolto la proposta avanzata dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 29 settembre 2020 di non procedere alla distribuzione dei dividendi e deciso di accantonare l’utile di esercizio 2019 (pari a Euro 14.849.675,05) al fondo di riserva straordinaria. Ciò al fine di rafforzare la struttura economica, finanziaria e patrimoniale del Gruppo SACBO, che comprende la capogruppo Sacbo S.p.A. e la società interamente controllata BGY International Services. Nell’assumere tale decisione, l’assemblea degli azionisti di SACBO ha condiviso la permanente incertezza degli scenari a venire, per effetto dell’andamento della pandemia di Covid-19 a livello internazionale che comporta restrizioni al trasporto aereo, ma nel contempo la necessità di garantire la continuità di tutte le attività dell’aeroporto predisponendo le condizioni per quando ci sarà la ripresa del movimento passeggeri.   

Share
Share