DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI GTECH E ASSEMBLEA DEGLI OBBLIGAZIONISTI

gtech
Share

gtechDELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI GTECH E ASSEMBLEA DEGLI OBBLIGAZIONISTI IN RELAZIONE ALLE OBBLIGAZIONI “€750.000.000 SUBORDINATED-INTEREST-DEFERRABLE CAPITAL SECURITIES DUE 2066”

ROMA (ITALIA) e PROVIDENCE, online RHODE ISLAND (USA), 20 gennaio 2015 – Il Consiglio di Amministrazione di GTECH S.p.A. (“GTECH”) e l’assemblea in prima convocazione dei portatori delle Capital Securities (come di seguito definite) hanno approvato, in data 19 gennaio 2015, di modificare il Regolamento del Prestito e il Trust Deed in relazione al prestito obbligazionario in circolazione emesso da GTECH e denominato “€750.000.000 Subordinated Interest-Deferrable Capital Securities due 2066 (Regulation S ISIN XS0254095663 and Rule 144A ISIN XS0254095747)” (le “Capital Securities”), in connessione alla procedura di consent solicitation (la “Procedura di Consent Solicitation”) avviata, unitamente a un’offerta di acquisto (l'”Offerta”), il 18 dicembre 2014, ai termini e alle condizioni indicati nell’invitation memorandum del 18 dicembre 2014 e disponibile sul sito www.gtech.com (l'”Invitation Memorandum”). I termini che iniziano per lettera maiuscola utilizzati ma non definiti nel presente annuncio avranno il significato ad essi attribuito nell’Invitation Memorandum.

In particolare, i portatori delle Capital Securities:

(1) hanno preso atto dell’inapplicabilità all’Offerta della Condizione 6.7 (Replacement) del Regolamento del Prestito delle Capital Securities (“Proposta 1”); e

(2) hanno approvato le modifiche al Regolamento del Prestito e al Trust Deed contenute nella bozza del Supplemental Trust Deed al fine di (a) riflettere il cambio della giurisdizione di costituzione dell’Emittente come previsto dalla Fusione e cancellare le previsioni che non sono più rilevanti o applicabili, a seguito di tale cambio della giurisdizione, incluse, a titolo esemplificativo, quelle relative unicamente alle società italiane; (b) eliminare i termini commerciali che non sono più rilevanti e modificare alcune altre previsioni per allinearle ai termini ordinari di titoli analoghi emessi ai sensi delle leggi inglesi (incluse le modifiche ai quorum richiesti per approvare una Delibera Straordinaria e per includere alcune protezioni in favore del Trustee); e (c) chiarire che la Condizione 6.7 (Replacement) del Regolamento del Prestito delle Capital Securities non è da intendersi come una disposizione contrattuale relativa alle Capital Securitites ma solo come un’indicazione delle intenzioni dell’Emittente (“Proposta 2”).

Le Proposte saranno pertanto eseguite in linea con quanto descritto nell’Avviso di Convocazione e nell’Invitation Memorandum.
Subordinatamente ai termini e alle condizioni descritti nell’Invitation Memorandum, l’Offerta rimane aperta fino alle 17.00 (CET) del 22 gennaio 2015.

Principali comunicati stampa correlati: 18 dicembre 2014 e 8 gennaio 2015

Share
Share