Intesa Sanpaolo, Messina: con Euronext progressi su Capital Market Union

Share

Il progetto di Euronext su Borsa Italiana “potrà rappresentare un elemento di rafforzamento dell’infrastruttura finanziaria europea”. A dirlo l’ad di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, per cui è motivo “di grande soddisfazione” essere parte dell’operazione, “in particolare grazie della decisione del London Stock Exchange Group di entrare in trattative esclusive”. Il progetto permetterà di “unire i punti di forza di Euronext e Borsa Italiana grazie alla complementarietà delle rispettive aree di leadership” e -“si pone come un passo concreto verso la European Capital Marktes Union, basandosi sulla forte presenza di Euronext che raccoglie molte delle principali borse europee e valorizza un’ampia gamma di servizi che rappresentano delle vere e proprie eccellenze sul mercato”, aggiunge Messina.  Per l’ad di Intesa Sanpaolo ci sarà “un ulteriore sviluppo delle attività facenti capo a Mts, la piattaforma di negoziazione dei titoli di stato, che già rappresenta un punto di eccellenza sul panorama europeo”. “Il know-how e la professionalità di Borsa Italiana, insieme al suo programma Elite dedicato alle aziende in grado di crescere rapidamente, continueranno a supportare le imprese italiane – in particolare la base di solide Pmi del Paese che cercano di espandersi e internazionalizzarsi – mettendole nelle condizioni di rafforzarsi dal punto di vista patrimoniale e di usufruire di servizi essenziali per aumentare la propria competitività a livello globale”, conclude Messina. 

Share
Share