Dopo il Ftse Mib, INWIT entra anche nello Stoxx 600

Share

Dopo essere stato inserito il 22 giugno 2020 nel listino principale di Piazza Affari, FTSE MIB, che raccoglie le azioni delle 40 società italiane a più alta capitalizzazione di mercato, il titolo INWIT (nella foto, l’a. d. Giovanni Ferigo) ora entra anche in uno dei principali listini europei.

A partire da lunedì 21 settembre, l’azione della principale società italiana delle infrastrutture per le tlc wireless verrà inserita nell’importante indice azionario STOXX® Europe 600. Derivato dall’indice STOXX Europe Total Market Index (TMI) e subset dell’indice STOXX Global 1800, Europe 600 è composto da 600 delle principali capitalizzazioni di mercato europee e progettato da STOXX Limited. 

Al suo interno sono presenti aziende capitalizzate in 17 Paesi europei, dentro e fuori l’Eurozona, quali Austria, Belgio, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo e Spagna, oltre a Danimarca, Norvegia, Regno Unito, Svezia e Svizzera. Le aziende che fanno parte dell’index coprono circa il 90% della capitalizzazione del mercato azionario europeo.

Data l’ampia esposizione di mercato, l’indice STOXX Europe 600 è spesso considerato dagli analisti finanziari l’equivalente europeo dell’indice S&P 500, che rappresenta gli Stati Uniti. 

L’ingresso di INWIT prima nell’indice Ftse Mib e ora nello STOXX EUROPE 600 è il risultato anche dell’incorporazione con Vodafone Towers, che ha portato alla nascita del principale operatore infrastrutturale per le telecomunicazioni wireless in Italia e al secondo a livello europeo con oltre 22 mila torri distribuite su tutto il territorio nazionale in modo capillare. Nonostante la crisi economico-finanziaria legata alla pandemia del Covid-19, le prospettive di crescita sono estremamente solide e legate fondamentalmente alla realizzazione e gestione delle infrastrutture a sostegno dello sviluppo efficiente e veloce del 5G da parte degli operatori di telecomunicazioni.

Registriamo inoltre alcuni importanti risultati che recentemente hanno riconosciuto la solidità del business di INWIT: è stato completato il processo di quotazione delle azioni emesse a servizio della fusione; le primarie agenzie di ratings hanno attribuito ad INWIT giudizi positivi (BB+ da Standar&Poor’s e BBB- da Fitch, che equivale ad investment grade); siamo entrati per la prima volta nel mercato del debito con l’emissione di bond per 1 miliardo che ha ricevuto un fortissimo interesse con domanda di circa 4.5 volte l’assegnato, con investitori di qualità da tutta Europa.

Share
Share