Vodafone, Ceo e top manager devolvono il 25% dei loro stipendi a supporto di organizzazioni vicine a persone fragili

Share

Vodafone ha istituito una nuova raccolta fondi con l’obiettivo di supportare diverse organizzazioni, nei suoi mercati, che a loro volta forniranno assistenza alle persone più fragili. “I nostri dipendenti e le nostre Fondazioni stanno già supportando varie associazioni, che ora più che mai hanno bisogno di ulteriore sostegno per svolgere la loro missione. Per questo motivo sono felice di lanciare questa raccolta fondi guidata dai nostri dipendenti, con il sostegno finanziario del gruppo e di Fondazione Vodafone. Mi auguro che questa iniziativa possa contribuire a generare un’ulteriore fonte di finanziamento per quelle realtà in prima linea nel supporto di chi ha bisogno”, ha detto Nick Read, nella foto, Ceo del gruppo Vodafone. Vodafone e Fondazione Vodafone raddoppieranno l’importo totale raccolto dai dipendenti di Vodafone e Vodacom. Nick Read e il Cfo Margherita Della Valle hanno dato il via all’iniziativa devolvendo il 25% dei loro stipendi per i mesi di aprile, maggio e giugno. Al loro contributo iniziale, seguirà quello degli altri membri del Comitato esecutivo di Vodafone. La campagna di raccolta fondi resterà aperta fino alla fine di giugno 2020. Vodafone Italia ha scelto di devolvere il ricavato della raccolta fondi dei suoi dipendenti a Croce Rossa Italiana. In queste settimane di emergenza Vodafone ha sostenuto Croce Rossa Italiana con una donazione di 250.000 mila euro attraverso la sua Fondazione e con l’attivazione dell’Sms solidale che ha permesso la raccolta di oltre 500.000 mila euro. La raccolta segue le altre iniziative messe in campo da Fondazione Vodafone Italia per sostenere le realtà in prima linea nell’emergenza COVID-19 e da Vodafone Italia a beneficio di clienti, aziende e Pubblica Amministrazione, studenti su tutto il territorio nazionale e connazionali bloccati all’estero. 

Share
Share