La giornata della memoria

Share

L’ evento si svolgerà il prossimo 3 magggio al circolo della stampa di Torino (sede di Palazzo Ceriana-Mayneri)

Nel capoluogo piemontese frattanto si è svolta la riunione organizzativa tra Unci, Assostampa e OdG Piemonte con Galimberti e Zingales. Si svolgerà nei saloni del Circolo della Stampa di Torino, nella sede dello storico Palazzo Ceriana-Mayneri il prossimo 3 maggio 2017, la 10a edizione della Giornata della Memoria dedicata ai giornalisti uccisi da mafie e terrorismo promossa dall’Unione nazionale cronisti italiani. Nel capoluogo piemontese ha avuto luogo una riunione organizzativa tra Unci, Assostampa e Odg Piemonte alla quale hanno partecipato il Presidente nazionale dell’Unci, Alessandro Galimberti, il Vice-Presidente nazionale, Leone Zingales, che è anche l’ideatore della manifestazione, il Segretario regionale dell’Assostampa Stefano Tallia, il Vice-Presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Piemonte, Ezio Ercole, ed il Direttore dell’Assostampa Roberta Pellegrini. Per Alessandro Galimberti “la tappa torinese e il ricordo di Carlo Casalegno segnano un momento importante della memoria collettiva, tanto più di insegnamento e di monito oggi visto che le condizioni sociali, economiche e di deriva culturale tornano a somigliare a quel drammatico periodo”. Ezio Ercole ha sottolineato “che l’evento del prossimo 3 maggio sarà una rilevante occasione per ricordare le vittime del giornalismo italiano che non si sono piegate alla criminalità organizzata e al terrorismo”. Stefano Tallia ha detto che “la scelta di Torino per la decima edizione è motivo di orgoglio per l’intera categoria dei giornalisti nel ricordo di tutte le vittime”. “Ancora una volta abbiamo trovato colleghi sinceramente motivati – ha sottolineato l’ideatore della Giornata della Memoria, il Vice-Presidente nazionale dell’Unci, Leone Zingales – per i quali l’evento del 3 maggio rappresenta un avvenimento di rilievo. La memoria dei cronisti che hanno sacrificato la vita per onorare la professione va alimentata e perpetuata. L’Unci si sta impegnando a fondo sul tema della memoria. A Torino ricorderemo anche il sacrificio di un grande giornalista, il vice-direttore de La Stampa, Carlo Casalegno, ucciso dalle Brigate rosse nel 1977″. La prima edizione della Giornata della Memoria dedicata ai giornalisti uccisi da mafie e terrorismo ha avuto luogo a Roma nel 2008. Poi è stata la volta di Napoli, Milano, Genova, Palermo, Perugia, Cagliari, Firenze. Quest’anno la nona edizione ha avuto luogo a Reggio Calabria.

di Franco Abruzzo

Share
Share