Istat rivede stima, inflazione negativa a settembre -0,6%

Share

Prezzi su a Bolzano (+0,8%), giù a Milano (-1,6%). Roma -1,1%

L’inflazione resta negativa a settembre per il quinto mese consecutivo, ma l’Istat rivede all’ingiù la stima preliminare: nel mese si stima che l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (Nic), al lordo dei tabacchi, registri una diminuzione dello 0,7% su base mensile e dello 0,6% su base annua (da -0,5% del mese precedente). La stima preliminare era -0,5%.
I prezzi del cosiddetto carrello della spesa, che include i prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona, invece, “accelerano lievemente” a settembre passando dal precedente +0,9% a +1,0%.
Tra le città, l’inflazione più elevata si registra a Bolzano (+0,8%), Trento (+0,6%), Perugia (+0,4%) e poi Napoli (+0,2%), mentre si registrano le flessioni più ampie a Verona (-1,5%) e a Milano (-1,6%), mentre Roma segna -1,1%. A parte le quattro città con segno più e Ancona ‘piatta’, tutte le altre viaggiano in territorio negativo.

Ansa

Share
Share