Mercato auto, In Europa ad ottobre vendite giù del -2%. Unrae: Italia sostiene la crescita economica

Share

Il mercato europeo dell’auto chiude in calo a settembre: le immatricolazioni nell’Europa dei 28 più Efta sono state 1.466.336, il 2% in meno dello stesso mese dell’anno scorso. Era da un anno che il mercato non presentava un segno negativo (-0,3% a ottobre 2016). Nei nove mesi dell’anno sono state vendute 12.026.194 auto, pari a una crescita del 3,6% sull’analogo periodo dell’anno scorso. I dati sono stati pubblicati sul sito dal’Acea, l’associazione dei costruttori europei.

L’Acea fa notare che settembre 2016 era stato un mese record e quindi il termine di confronto è alto. Due dei cinque principali mercati sono in forte calo: Regno Unito (-9,3%) e Germania (-3,3%). Flessioni compensate dalle solide performance dei mercati italiano e spagnolo (+8.1% e +4.6% rispettivamente). Nei primi nove mesi dell’anno crescono Italia (+9%), Spagna (+6.7%), Francia (+3.9%) e Germania (+2.2%) mentre il Regno Unito registra un calo del 3.9%. Forte crescita dei nuovi Stati membri europei che crescono nel periodo del 13,8%.

“I risultati del mercato italiano sostengono la nostra crescita economica – ha dichiarato Romano Valente, Direttore Generale dell’UNRAE, l’Associazione delle Case automobilistiche estere – perciò l’UNRAE guarda attenta alla prossima Legge di Stabilità auspicando il recepimento delle richieste di rinnovo strutturale del Superammortamento e il rifinanziamento della Legge Sabatini, che hanno dimostrato di essere efficaci nel generare rinnovo del parco circolante, insieme alle politiche di ammodernamento di tutto il sistema infrastrutturale”.

Motori.ilmessaggero.it

Share
Share