Apple, tutte le novità. I nuovi iPad e il sistema Yosemite

apple
Share

appleL’iPad Air 2 e l’iPad mini 3 sono apparsi con le loro caratteristiche, decease per essere poi rimossi, in una guida utente sull’iTunes Store

Nuovo iPad, come lo immaginano i designers
Apple ha lanciato la nuova generazione di iPad. Tim Cook ha aperto l’evento con un tributo al successo dell’iPhone 6. “Alla fine della settimana saremo in altri 36 Paesi, tra cui la Cina”, dove i preordini hanno raggiunto livelli record. “Questo è stato il nostro lancio di iPhone più grande di sempre”.

Apple Pay arriverà lunedì prossimo. Lo ha annunciato il CEO di Apple all’inizio della presentazione, illustrando anche l’arrivo, a novembre, di un kit per programmatori per l’Apple Watch. Cook ha detto che altre 500 banche hanno sottoscritto gli accordi per il sistema di pagamento remoto legato agli iPhone 6. Inizialmente sarà disponibile solo negli Stati Uniti. “Grazie alla collaborazione con i principali fornitori di carte di credito, il supporto di 500 banche e l’interesse crescente di numerose grandi aziende, Apple Pay permetterà di lasciare le carte di credito nel portafogli, o direttamente a casa. Sarà una cosa grande e cambierà il nostro modo di pagare”, ha spiegato entusiasta Cook.

Il sistema operativo per Mac Yosemite arriverà lunedì e sarà scaricabile gratuitamente. Così come sarà gratis anche l’aggiornamento iOS 8.1 e la nuova suite iWork. Lo ha annunciato a Cupertino Craig Federighi, vicepresidente Apple per il software.

Ecco il nuovo iPad Air 2. Cook lo ha annunciato ufficialmente. “E’ il più sottile di tutti i tablet del mondo : 6,1mm, il 18% in meno dell’iPad Air”, ha detto David Pierce sul palco di Cupertino. Due iPad Air 2 uno sopra l’altro sono più sottili dell’iPad originario. Il nuovo tablet della Mela ha nuovi sensori. Ha una architettura da 64 bit di seconda generazione, 3 miliardi di transistor, il processore A8X, nuova versione del chip che si trova nell’iPhone 6. La CPU è del 40% più veloce del precedente modello e la GPU due volte e mezza, con una performance grafica parti a 180 volte maggiore dell’iPad originario. La batteria ha una durata di 10 ore. Il nuovo Air 2 ha il lettore di impronte digitali. Punto di forza del tablet è il display, che riflette ancora meno del primo modello, il 56%, e meno di ogni altro concorrente, specifica Apple nella presentazione di Cupertino. La camera posteriore è da 8MP e permette la realizzazione di video in Full HD, con un’apertura dell’obiettivo fino a f2,4. Più luminosa anche la camera frontale, con un’apertura fino a f2,2. Le connessioni: quella WiFi è 2,8 volte più veloce dell’Air precedente, con 866 Mbps, mentre quella LTE nel modello ‘celluare’, può raggiungere i 15 Mbps. I prezzi, negli Usa, sono da 499 a 699 dollari per i modelli solo WiFi con ‘tagli di memoria 16, 64 e 128 Gigabyte; mentre con la connessione Lte, vanno da 629 a 829 dollari. I pre-ordini, per gli Stati Uniti, partono da domani.
L’iPad Air 2 e l’iPad mini 3 erano già apparsi con le loro caratteristiche, per essere poi rimossi, in una guida utente sull’iTunes Store quest’oggi.

C’è anche iPad Mini 3, ma presentazione molto breve
Breve apparizione sul palco di Cupertino anche del nuovo iPad Mini 3, che secondo alcuni potrebbe risentire dell’arrivo sul mercato dell’iPhone 6 Plus, che è di fatto un phablet. Il Mini 3 ha un nuovo retina display, una fotocamera posteriore da 5 megapixel capace di registrare video in HD, FaceTime in HD e il riconoscimento di impronte digitali. Il prezzo, come per l’Air 2 è di 100 dollari inferiore al modello precedente nei vari tagli: 529, 629 e 729 dollari per 16, 64 e 128 GB.

Display Retina 5k su nuovi iMac, 7 volte meglio HD
Apple porta il display Retina anche sui nuovi iMac da 27 pollici. Con 14,7 milioni di pixel e una risoluzione di 5120×2880, il display Retina 5k che la Mela ha presentato oggi insieme all’iPad Air 2, al Mini 3 e al nuovo sistema operativo Yosemite, ha sette volte più pixel di un video HD. E se il design dei nuovi iMac è praticamente lo stesso del modello precedente, Cupertino ha lavorato sulla sottigliezza, raggiungendo uno spessore di soli 5 millimetri.

Completa la nuova linea il nuovo Mac Mini, con un nuovo processore di quarta generazione, scheda grafica Intel Iris e due porte Thunderbolt, il cui prezzo è di 100 dollari inferiore al modello precedente, nelle varie versioni.
“E’ la linea di prodotti più forte mai messa in campo da Apple”, ha detto Cook sul palco a chiusura dell’evento, aggiungendo: “sono prodotti incredibili per lavorare individualmente ma sono anche concepiti per lavorare insieme. Questa è la nostra visione personale della tecnologia. E abbiamo appena cominciato. Presto la vedrete anche al vostro polso”, ha concluso, mostrando un nuovo Apple Watch.

E per l’ennesima volta, ancora niente Apple TV…
Manca anche un accenno al nuovo iPad Maxi da 12 pollici, che secondo i rumors dovrebbe debuttare nel 2015…

Nuovi prodotti in Italia già da prossima settimana
In Italia usciranno la prossima settimana, ma in pre-ordine già da domani, i nuovi prodotti che Apple ha presentato oggi da Cupertino. Per il nostro Paese i prezzi di lancio dell’iPad Air 2, la novità più attesa, partono da 499 euro per il modello Wi-Fi da 16GB, 599 euro per 64GB di memoria e 699 euro per il modello da 128GB. Rispettivamente 619 euro, 719 euro e 819 euro sono invece i prezzi per i modelli LTE. Ci vorranno invece 2.629 euro (contro 2.499 dollari negli Usa) per portare a casa il nuovo iMac da 27 pollici, con lo schermo Retina 5K a 14,7 milioni di pixel. I prezzi di lancio italiani sono comunque tutti più bassi rispetto ai modelli precedenti.

Ansa

Share
Share