Un francobollo celebra il cioccolato di Modica

Share

Il Cioccolato di Modica viene celebrato in un francobollo ufficiale realizzato dal Poligrafico e Zecca dello Stato ed emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico, e il Consorzio di tutela prende finalmente forma. La stampa del francobollo, in cui sono rappresentati gli elementi distintivi della città di Modica e dell’Arte dei maestri cioccolatieri, si avvale di una particolare caratteristica tecnologica: in alto a destra, è presente un codice QR per l’attivazione del video “Il Passaporto Digitale del Cioccolato di Modica IGP – Nuovi traguardi per la tracciabilità agroalimentare”.  La collaborazione tra il Poligrafico e il Consorzio del Cioccolato di Modica IGP si inserisce nell’ambito delle attività innovative di tracciabilità agroalimentare e di sviluppo di tecnologie anticontraffazione condotte dal Poligrafico e Zecca dello Stato a tutela della salute e della sicurezza dei cittadini, con l’obiettivo di valorizzare e proteggere il settore delle Indicazioni geografiche e la competitività del sistema produttivo. “Oggi, a distanza di due anni dalla registrazione, posso dire che aver creduto nei valori territoriali e culturali che il cioccolato di Modica esprime e rappresenta, è stata la scelta vincente”, ha detto il ministro dell’Agricolutura, Teresa Bellanova. “I produttori di cioccolato di Modica – ha aggiunto – sono decuplicati; sono stati ampliati i canali distributivi e di vendita; il cioccolato di Modica è entrato nella composizione di altri prodotti, esaltandone la qualità nell’indicazione in etichetta. Alle realtà artigianali si affianca la grande distribuzione sia italiana che estera, ed infine, ma non per ultimo, il cioccolato di Modica è diventato un importante volano di turismo e commercio per la zona, la Sicilia e l’Italia tutta. Da parte nostra vi è la forte consapevolezza delle potenzialità, del valore economico e culturale del Cioccolato di Modica e della relativa realtà territoriale”.  “Insieme alle Istituzioni, il Consorzio di tutela”, ha proseguito Bellanova, dopo aver firmato il decreto per il riconoscimento dell’organismo,  “sarà un altro degli strumenti che consentirà a Modica, ai produttori di cioccolato, alla Sicilia di potenziare e moltiplicare le iniziative volte alla promozione di questo prodotto in tutto il mondo e alla tutela e protezione del suo nome contro ogni tentativo di evocazione e imitazione.

Share
Share