Caffè Borbone vince il premio Eccellenze d’imprese 2020

Share

Caffè Borbone è il vincitore del premio Eccellenze d’imprese 2020, il riconoscimento dedicato alle imprese operanti in Italia che si distinguono per prestazioni straordinarie. La società è la vincitrice anche per la categoria “Crescita e Sostenibilità”. L’azienda, in effetti, ha visto una progressione negli ultimi anni del fatturato pari al +36% annuo e un contemporaneo rafforzamento della marginalità, arrivando ad essere la seconda marca top-of-mind in Italia nel settore. “Ho creato l’azienda nel 1996, praticamente da solo, concentrandomi di volta in volta sugli obiettivi prefissati, ma cercando di mantenere sempre una prospettiva di lungo termine. In poco tempo Caffè Borbone è diventato un treno in corsa e mi sono reso conto di aver bisogno di un compagno di viaggio, che condividesse i miei principi e la mia visione, ma da un’angolazione diversa, e che fosse complementare alla mia. Alla luce dell’evidente complessità della “macchina” ho sentito la necessità di un partner affidabile”, ha dichiarato Massimo Renda, fondatore e presidente di Caffè Borbone, che ha aggiunto: “Di Italmobiliare ho immediatamente apprezzato la visione a medio-lungo termine, così come l’approccio imprenditoriale e poco finanziario, percependo sin dall’inizio la volontà di volere realmente condividere con me questo complesso percorso. Nel 2018 entra quindi in gioco Italmobiliare guidata da Carlo Pesenti, con l’obiettivo di affrontare in modo strutturato l’importante momento che stava affrontando la mia azienda”. Ad aggiudicarsi il premio per la categoria “Innovazione e Tecnologia” è stata Lincotek, nuovo nome dell’azienda Turbocoating, che si occupa principalmente di turbine industriali a gas, componenti per il settore biomedico e aviazione.  Il premio per la categoria “Internazionalizzazione” è stato invece attribuito Carel Industries, gruppo leader nella fornitura di soluzioni per il controllo dei sistemi di condizionamento, umidificazione e refrigerazione per applicazioni industriali e commerciali.  Nella categoria riservata alle “Start-up”, il riconoscimento è andato a Kineton, azienda che fornisce servizi di ingegneria avanzata a player dei settori automobilistico, media, telecomunicazioni e intrattenimento. In ogni categoria sono state assegnate, a fianco dei premi, anche due menzioni speciali, ricevute rispettivamente da: Zucchetti e dalle cantine Ferrari per la categoria “Crescita e Sostenibilità”, da Sorint e Irbm, per “Innovazione e Tecnologia”, da Simonelli Group e LU-VE Group per i loro meriti nel processo di “Internazionalizzazione” e da E-Novia e Credimi, fra le “Start-up”. 
 Il premio, giunto quest’anno alla sua settima edizione, è patrocinato da Borsa Italiana e organizzato da Eccellenze d’Impresa, il progetto nato dalla collaborazione fra GEA-Consulenti di Direzione, Harvard Business Review Italia e Arca Fondi Sgr. In giuria: Raffaele Jerusalmi, AD di Borsa Italiana, Gabriele Galateri, Presidente di Assicurazioni Generali, Marco Fortis, Vicepresidente di Fondazione Edison, Patrizia Grieco, Presidente di MPS, e Luisa Todini, Presidente di Todini Finanziaria. 

Share
Share