Luxottica avvia produzione delle visiere protettive in California

Share

Luxottica (nella foto, il presidente esecutivo Leonatrdo Del Vecchio) ha riconvertito una parte dello stabilimento di Orange County, in California, per la produzione di visiere con l’obiettivo di rispondere alla crescente domanda di protezione nel fronteggiare la pandemia di Covid-19. Nello stabilimento di oltre 50.000 metri quadrati a Foothill Ranch si producono ogni giorno migliaia di occhiali Oakley. Oggi l’azienda ha riorganizzato il personale e le attività per produrre anche visiere protettive in aggiunta all’eyewear più tradizionale. I primi 140.000 dispositivi saranno donati da Luxottica al personale che lavora in prima linea negli ospedali statunitensi.
Da quando è esplosa l’emergenza – ricorda una nota – Luxottica e i suoi marchi, tra cui Oakley e Costa, hanno donato decine di migliaia di occhiali, visiere e mascherine a ospedali e altre istituzioni nelle aree degli Stati Uniti in cui l’azienda è presente con i suoi uffici e stabilimenti. Tra questi la California del Sud, New York, Atlanta, Cincinnati e il Sud della Florida. Luxottica ha inoltre fornito mascherine a migliaia di clienti wholesale in tutto il Nord America.
Le visiere Oakley sono realizzate con una miscela di policarbonato, acetato Pet o Apet. Compatibili con le mascherine N95 e con l’eyewear di protezione, i dispositivi soddisfano gli standard per la schermatura contro i “droplet”. 

Share
Share