Groupama Assicurazioni con il Campus Bio-Medico di Roma, dà il via ai test sierologici per tutti i dipendenti

Share

L’iniziativa si inserisce in quadro più ampio di attività intraprese dall’azienda per fronteggiare l’emergenza COVID-19, al fine di proteggere e sostenere i propri dipendenti e contribuire socialmente alla mappatura della diffusione del virus.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Pierre-Cordier.jpg

Nell’ambito delle iniziative legate all’emergenza COVID-19Groupama Assicurazioni – prima filiale del Gruppo Assicurativo francese Groupama, da sempre attenta alla salute e sicurezza dei propri dipendenti e impegnata nel progressivo miglioramento del welfare aziendale – ha perfezionato un accordo con il Campus Bio-Medico di Roma per l’effettuazione, su base volontaria, di uno screening per l’esame sierologico IgG su tutti i suoi dipendenti, finalizzato a rilevare la presenza di anticorpi specifici verso il virus.

A partire da lunedì 15 giugno, ogni dipendente potrà chiedere di effettuare gratuitamente lo screeningpresso la struttura Università Campus Bio-Medico di Roma. La convenzione sarà accessibile anche ai componenti del nucleo familiare (coniuge e/o figli di età superiore ai 16 anni) con un piccolo contributo. In caso di positività al test sierologico per le IgG, verrà effettuato anche il tampone nasofaringeo.

Grazie a questo intervento, Groupama Assicurazioni punta non solo ad implementare il proprio piano di prevenzione e sicurezza, ma anche a supportare il bene della collettività, intervenendo concretamente e contribuendo socialmente alla mappatura della diffusione del virus nei territori in cui opera. A tale scopo, l’azienda si è già attivata anche in altre Regioni per individuare strutture convenzionabili che possano offrire lo stesso servizio di screening ai dipendenti presenti su tutto il territorio.

Questa iniziativa rientra in un quadro più ampio di azioni solidali attuate dall’azienda per sostenere i propri Dipendenti, Agenti e Clienti durante l’emergenza Coronavirus e tutelarne la salute. Tra queste: la donazione di 250.000 euro alla Protezione Civile per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale (mascherine, camici, occhiali di protezione…) per il Personale Sanitario; la fornitura di 55.000 mascherine, distribuite in sinergia con l’AGIT presso tutte le Agenzie del territorio; l’attivazione di un numero dedicato per fornire supporto telefonico informativo sul Coronavirus e l’estensione a tutti i propri clienti della copertura delle polizze Temporanee Caso Morte e Salute anche per patologia Covid-19, con possibilità di assistenza medica telefonica h24. Segnali concreti della vicinanza dell’azienda nella lotta contro l’emergenza, per garantire le dovute condizioni di salute e sicurezza.

Pierre Cordier, Amministratore Delegato e Direttore Generale Groupama Assicurazioni: “La scelta di mettere l’intera popolazione aziendale nelle condizioni di svolgere gratuitamente i test sierologici è un ulteriore segnale, concreto, di vicinanza alle persone, finalizzato alla tutela della loro salute, a quella dei rispettivi familiari e dell’intera comunità. Ci auguriamo che questa iniziativa, che integra le molteplici attività portate avanti durante l’emergenza sanitaria legata covid-19, possa contribuire positivamente e socialmente per la mappatura e la prevenzione della diffusione del virus sul territorio”.

Share
Share