Fca, con l’attività di welfare 20mila dona e premi ai figli dei dipendenti

Share

Oltre 20.000 doni a Natale ai figli dei dipendenti fino ai 10 anni ma anche premi complessivi per centinaia di migliaia di euro per quelli più grandi che si sono distinti lo scorso anno con risultati di eccellenza nelle scuole superiori o nello studio universitario. Sono alcuni dei dati che hanno caratterizzato l’attività di welfare nel 2020 di Fiat Chrysler Automobiles in Italia. 
In questo anno di emergenza sanitaria legata alla pandemia e del relativo remote working, il welfare e la Comunicazione Interna di FCA si sono dovuti adattare a nuove forme di dialogo con i dipendenti attraverso una rete di iniziative digitali. Lo strumento ufficiale è stata la nuova piattaforma denominata The Hub, rinnovata nell’ottobre scorso nei contenuti e nella veste grafica. Attraverso The Hub, è stato possibile realizzare l’evento di Natale Bimbi e i dipendenti di tutti gli stabilimenti e uffici italiani hanno potuto anche quest’anno ritirare i doni nei propri luoghi di lavoro, evitando ogni tipo di assembramento con la registrazione sul portale aziendale.
Con l’utilizzo della piattaforma The Hub, inoltre, è stato possibile realizzare l’evento “Sergio Marchionne Student Achievement Awards”, un’iniziativa che ha assegnato, dall’anno della sua nascita nel 1996, circa 36.000 contributi economici e borse di studio in tutto il mondo ai figli di dipendenti che abbiano raggiunto risultati di eccellenza nelle scuole superiori o nello studio universitario. Dal 2018, il programma dei premi è stato intitolato all’ex amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles scomparso nel luglio 2018. L’iniziativa, giunta alla 25esima edizione, ha coinvolto i figli dei dipendenti di Fiat Chrysler Automobiles e di Cnh Industrial.
In Italia, sono stati assegnati nel 2020 riconoscimenti a 278 giovani per un totale di 640 mila euro circa, ma i premi sono distribuiti in altri Paesi del mondo come Belgio, Brasile, Canada, Cina, Francia, Italia, Messico, Polonia, Spagna, Regno Unito, Stati Uniti, Argentina, Germania, Serbia, India, Repubblica Ceca, Svizzera.
L’evento di quest’anno si è svolto in 2 giornate in cui i vincitori di questa edizione si sono sfidati in un hackathon digitale sul tema “La scuola dei miei sogni”. Inoltre, è stata lanciata la community LinkedIn Sergio Marchionne Alumni che riunisce i vincitori delle edizioni precedenti da tutto il mondo.
L’iniziativa si è conclusa con uno speech di Fabiola Gianotti, direttrice del CERN e l’intervista a John Elkann con le domande poste dagli studenti.

Share
Share