Saliscendi / LaVerità

Share

di Cesare Lanza per LaVerità

Rafael Nadal

Ha fatto 13 al Roland Garros! In tre set ha battuto Nole Djokovic conquistando per la tredicesima volta Parigi: 6-0, 6-2, 7-5. Per la quarta volta ha concluso il torneo parigino senza perdere un set: come nel 2008, nel 2010 e nel 2017. Per Nadal ventesimo Slam in carriera, come Roger Federer. Un successo che rivaluta il nostro Jannik Sinner, che si era battuto quasi alla pari.

Maurizio Fugatti

L’orsa JJ4, che il 22 giugno scorso aveva attaccato due uomini sul monte Peller, deve rimanere libera. Con un decreto che ribalta i tre precedenti, il Consiglio di Stato ha sospeso l’ordinanza di abbattimento firmata dal presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti. Nelle motivazioni si cita che l’orsa ha tre cuccioli e sta per andare in letargo.

Lewis Hamilton

Entra nella storia: ha vinto il Gran premio dell’Eifel, in Germania, eguagliando il record di Michael Schumacher di 91 vittorie in FI. E al termine della gara il pilota britannico della Mercedes ha ricevuto da Mick Schumacher, figlio di Michael, un casco del papà. Sul circuito di Nurburgring, Hamilton ha quasi ipotecato il settimo titolo mondiale in carriera.

Reginaldo Ferreira Da Silva

Oggi ha 37 anni, gioca nel Catania in Serie C e confida di riportare la squadra in B con i suoi gol. Reginaldo ha disputato cinque stagioni in serie A, anche con Fiorentina, Parma e Siena (19 reti). Non si parlava più di lui, è tornato alla ribalta perché ha rievocato la sua storia con Elisabetta Canalis, dicendo che avrebbe influito negativamente sulla carriera.

Donald Trump

«I lockdown stanno uccidendo i Paesi di tutto il mondo. La cura non può essere peggiore del problema»: così Donald Trump su Twitter. E il governo
Usa investe quasi mezzo miliardo di dollari nello sviluppo e nella distribuzione di un trattamento anti Covid-19 del laboratorio britannico Astrazeneca: 100.000 dosi entro la fine del 2020.

Roberto Mancini

Questa volta ha toppato: in Polonia non ce l’ha fatta. Un successo avrebbe rappresentato la certezza del primo posto nel girone. E invece è obbligato a vincere stasera contro l’Olanda. Tra le varie critiche che, inattese, gli sono piombate addosso: la sua squadra è «leggera», elegante ma priva di grinta. E non ha scelto tra i suoi due centravanti,

Share
Share