Ospiti della Kennedy House i 13 vigili del fuoco rientrati da Beirut e assistiti dalla croce rossa di Firenze per la durata dell’isolamento

Share

Prosegue l’impegno nella lotta al Covid-19 della partnership tra RFK Human Rights Italia e Croce Rossa Italiana di Firenze: i 13 Vigili del Fuoco rientrati nella notte da Beirut, in attesa delle verifiche sanitarie soggiorneranno alla RFK International House of Human Rights e saranno assistiti dai volontari della Croce Rossa per ogni necessità.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Stefano-Lucchini-scaled-e1585324086917.jpg
Stefano Lucchini, Presidente di RFK Human Rights Italia

Sono arrivati ieri sera alla RFK International House of Human Rights di via Ghibellina, i 13 Vigili del Fuoco in rientro dalla missione a Beirut. Si tratta di parte del team Italiano intervenuto per una missione di soccorso internazionale dal 5 agosto, nell’ambito del Meccanismo europeo di Protezione Civile con il coordinamento del Dipartimento di Protezione Civile, a seguito dell’esplosione avvenuta nella zona portuale di Beirut. Il personale del Corpo Nazionale, proveniente da Lazio, Lombardia, Piemonte, Veneto e Toscana, dopo aver svolto all’atterraggio tutti i controlli medici del caso, imposti dall’emergenza Coronavirus, effettuerà proprio a Firenze un periodo di isolamento fiduciario.




I volontari della Croce Rossa si occuperanno di organizzare e portare i pasti per tutta la durata della permanenza dei Vigili del Fuoco e di provvedere alle necessità imposte dall’isolamento. “La RFK International House of Human Rights in via Ghibellina ci è stata concessa in comodato d’uso gratuito in occasione dell’emergenza Coronavirus lo scorso 15 maggio” commenta il Presidente della Croce Rossa di Firenze Lorenzo Andreoni “per poterla destinare – in base alle richieste – agli operatori sanitari coinvolti nelle attività contro il Coronavirus. Oggi che l’emergenza non è ancora conclusa, la collaborazione tra le nostre due realtà (CRI-RFK) si rivela ancora una risorsa per la comunità, potendo garantire la sicurezza e la comodità degli operatori dei VVF rientrati in Italia in attesa degli esiti dei
tamponi”.

Robert Kennedy riteneva che il coraggio e la solidarietà fossero due valori fondamentali per creare una società più giusta e pacifica. Siamo onorati di poter ospitare questi 13 coraggiosi Vigili del Fuoco che con il loro lavoro hanno portato aiuto e speranza a persone che hanno perso tutto in pochi secondi. La collaborazione con la CRI di Firenze continuerà per portare nei prossimi mesi aiuto a chi ne ha bisogno.” così Stefano Lucchini, Presidente di RFK Human Rights Italia.

Share
Share