Lurisia compie 80 anni e investe 10 milioni

Share

Lurisia, storico brand piemontese di acque minerali e bibite premium, celebra il suo 80° anniversario annunciando un piano di investimenti industriali da 10 milioni di euro: nei primi due anni, il sito produttivo di Roccaforte Mondovì, nel Cuneese, sarà al centro di diversi rinnovamenti. La scoperta delle sorgenti dove sgorgano le acque Lurisia è avvenuta proprio 80 anni fa ad opera di un “Minatore Rosso”, la cui figura stilizzata è infatti ancora celebrata nel logo di Lurisia. Da allora Lurisia ha superato i confini nazionali arrivando in oltre 40 Paesi in tutto il mondo. L’investimento di dieci milioni di euro innalzerà ulteriormente gli standard qualitativi dello stabilimento cuneese, permettendo anche il completo rifacimento del laboratorio interno al sito, nell’ottica di una espansione futura del business. “In questi ottant’anni di storia italiana, Lurisia ha raccontato l’eccellenza del gusto e dello stile del nostro Paese a tutto il mondo – commenta Petros Papageorgiou, nella foto, direttore generale di Lurisia – vogliamo cogliere l’occasione di questo anniversario per ringraziare tutti coloro che ci hanno accompagnato nei nostri successi e che oggi guardano con noi al futuro”. Fondata nel 1940, Lurisia commercializza acque minerali e frizzati provenienti da fonti a 1.400 metri sul livello del mare sul Monte Pigna, in imballaggi in PET e vetro. L’azienda è stata pioniera nell’offrire acque in bottiglie di vetro a forma di campana, disegnate dallo studio di architettura e design Sottsass Associati. Nelle bibite, Lurisia offre bevande ispirate da autentiche ricette italiane con ingredienti provenienti dal nostro Paese nelle seguenti varianti: Chinotto, Gazzosa, Aranciata, Aranciata Rossa, Aranciata Amara, Limonata e Tonica. 

Share
Share