Fs Italiane per il rilancio del turismo. Dal 14 giugno al via l’orario estivo di Trenitalia – Cartella stampa

Share

La digitalizzazione una delle priorità. Novità illustrate da Battisti, AD e DG FS Italiane, Onesti, Presidente Trenitalia e Iacono, AD e DG Trenitalia

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Gianfranco-Battisti.jpg

Rilanciare il turismo nazionale – nel pieno rispetto delle norme per il distanziamento delle persone e con la continua igienizzazione dei treni – insieme a una forte spinta alla digitalizzazione grazie alla nuova App Trenitalia. Sono questi i principali obiettivi dell’orario estivo di Trenitalia (Gruppo FS Italiane) al via da domenica 14 giugno, con tante novità per soddisfare le esigenze di mobilità di quanti sceglieranno il treno per i propri spostamenti di svago e turismo.

I dettagli del nuovo orario e delle azioni per il rilancio del turismo sono stati illustrati oggi da Gianfranco Battisti, Amministratore Delegato e Direttore Generale del Gruppo FS Italiane, e per Trenitalia da Tiziano Onesti, Presidente, e Orazio Iacono, Amministratore Delegato e Direttore Generale. Al centro dell’orario estivo 2020 di Trenitalia e di tutte le azioni del Gruppo FS Italiane la ripartenza dell’Italia, da Nord a Sud. I nuovi collegamenti hanno l’obiettivo di soddisfare le nuove esigenze di mobilità, per la prossima estate e non solo, mettendo al centro le persone e i loro bisogni. Nuovi collegamenti con Frecciarossa e Frecciargento da Reggio Calabria a Torino e Venezia, una nuova corsa con Frecciarossa1000 che unisce Milano e Roma al Levante ligure, alla Versilia e all’Argentario e per la prima volta il Frecciargento che collega Firenze con la Puglia, senza cambi intermedi. Queste le principali novità dell’estate 2020. Le nuove fermate delle Frecce, insieme ai collegamenti con InterCity e treni regionali, sono parte integrante del più ampio piano di sviluppo del turismo nazionale. Fondamentale nella prossima estate è offrire collegamenti per scoprire e riscoprire le bellezze d’Italia in treno che, con la sua fitta rete di linee e stazioni, riesce ad unire facilmente gli angoli del Belpaese. In questo modo sarà più semplice anche distribuire i flussi turistici non solo nelle grandi città d’arte o sulle spiagge e montagne più conosciute, ma anche nei luoghi di medie e piccole dimensioni ad alta attrattività turistica, paesaggistica e culturale. 

A guidare il Gruppo FS Italiane il costante impegno per la sostenibilità ambientale, sociale ed economica, valore fondamentale per i tutti i processi industriali. Rientrano in quest’ottica anche le migliori connessioni di primo e ultimo miglio con il territorio e il facile interscambio con altri mezzi di trasporto pubblici e/o di sharing mobility. L’obiettivo è invogliare sempre più persone a lasciare l’auto privata a casa con significativi e importanti benefici anche per tutto il sistema dei trasporti e per la qualità dell’aria delle città.

Share
Share