Passione Pappagalli, l’associazione che difende la libertà degli animali

Share

(di Tiziano Rapanà) Si dovrebbe dare lustro al valore della probità. Ed invece, vigliaccamente, si loda in ogni modo possibile la mediocrità ben inserita in tutti i settori che compongono il quadro della nostra società. Me ne guardo bene dall’avallare e incoraggiare l’esercizio perverso. Da solo non posso certo compiere un cambio di rotta, provo almeno a raccontarvi degli individui che si impegnano per far bene le cose. Torno dunque a parlavi di Passione Pappagalli Free flight. L’associazione presieduta da Chiara Alessandrini promuove il volo libero dei pappagalli. Sul volo libero c’è chi specula: chi lo fa per sport e chi per fare il ganzo con gli amici. L’associazione si premura di restituire al volo, un attimo di libertà da donare all’animale. Ma per capire meglio la natura dell’associazione, forse è il caso di lasciare la parola a Chiara Alessandrini: “Passione Pappagalli nasce e cresce con lo scopo di divulgare informazioni precise tramite: corsi, seminari, workshop, webinar tenuti da professionisti specializzati nel settore aviario e non in ultimo, incontri tra appassionati che vedono coinvolti i pappagalli che possano permettere all’uomo di comprendere la vera natura di un animale selvaggio, del pappagallo, instaurare con lui una corretta comunicazione basata sulla collaborazione e che in nessun modo preveda metodi coercitivi, creare con l’uomo un rapporto solido tramite i percorsi ideati dall’associazione che gli aprono anche la possibilità di volare libero”. Ho deciso di parlarvi dell’associazione, perché è entrata a far parte della Federazione Ornicoltori Italiana (F.O.I), un’importante onlus del settore. Passione Pappagalli è stata scelta per essersi distinta tra le varie associazioni di volo libero esistenti, per l’utilizzo di un approccio etologicamente corretto e che tenga conto dello sviluppo fisico e cognitivo dell’animale, basando la scuola di volo sulla relazione che si instaura tra il pappagallo e l’uomo. “La collaborazione con la F.O.I. – mi spiega Chiara – aprirà all’associazione nuovi canali di comunicazione permettendo così di divulgare in maniera ancora più efficace il messaggio, con l’impegno e l’esperienza degli allevatori già presenti in federazione, e soprattutto la serietà e l’impegno costante di Enzo Salvi, che è diventato negli anni un’icona della tutela per gli animali”. L’associazione sta vivendo un bel periodo. Recentemente ha ricevuto un riconoscimento al Pet Carpet Film Festival, che vive dell’attenta direzione artistica di Federica Rinaudo. Passione Pappagalli è stata premiata per il lavoro profuso durante il lockdown per la salvaguardia e l’educazione al volo del pappagallo.

tiziano.rp@gmail.com

Share
Share