Borsa: Europa brillante, bene futures e greggio, Milano +2,7%

Share

Fiducia Germania e immatricolazioni Cina spingono listini

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è borsa-europea.jpg

Il balzo della fiducia economica in Germania (Zew a 71,5) il greggio Wti a 42,65 dollari (+1,7%) e le immatricolazioni di auto in Cina (+16,4%) spingono i listini europei e i futures Usa a metà seduta. Madrid (+2,82%) sorpassa Milano (+2,7%), a sua volta più brillante di Parigi (+2,6%), Francoforte (+2,3%) e Londra (+2,05%) con acquisti su tutti i settori a partire da quello automobilistico.

Brillano in particolare Volkswagen (+5,6%), Bmw (+5,47%), Peugeot (+5,26%), Fca (+4,04%), Pirelli (+4,31%), Renault (+4%) e Daimler (+3,89%). Acquisti sui petroliferi Shell (+4,7%), Bp (+4,3%) ed Eni (+3,42%) , mentre in campo bancario emergono Banco Bpm (+7,2%) che “si sta guardando intorno” secondo l’amministratore delegato Giuseppe Castagna per possibili operazioni fusioni. In luce Mediobanca (+6,36%) su ipotesi di un imminente benestare della Bce al rafforzamento di Delfin fino al 14%. Sprint di Fineco (+5,49%) e Unicredit (+4,17%), insieme a Sabadell (+6,3%), Santander (+4,68%) e Bnp (+4,65%). Rimbalzo dei tecnologici Ams (+3,96%), Infineon (+3,6%) ed Stm (+2,77%), penalizzati nella vigilia dalle tensioni tra Usa e Cina


ANSA

Share
Share