Ritorna Tempi, come mensile, grazie alla coperativa Contrattempi

Share

Valter Mainetti

Il settimanale Tempi, che aveva terminato le pubblicazioni lo scorso ottobre, torna come mensile su abbonamento. Cinque giornalisti del giornale, spiega una nota sul sito, hanno infatti costituito a dicembre la cooperativa Contrattempi, a cui è stata concessa in godimento la testata, con l’obiettivo di riprendere la pubblicazione «anche grazie agli impegni e alle garanzie forniti dai soci di Etd Digital, la piena disponibilità di Valter Mainetti, a capo del gruppo Sorgente, e di Claudio Sonzogno, presidente di Musa Comunicazione.

L’editore Etd Digital aveva deciso la messa in liquidazione del settimanale per la mancanza di prospettive, ora la prima copia del mensile sarà spedita a casa dei vecchi abbonati, ma soltanto quella, anche se i redattori spiegano che faranno «il possibile per venire incontro» alle loro richieste.

Al mensile la cooperativa vorrebbe affiancare altri contenuti, servizi e iniziative, oltre al lavoro su tempi.it, il sito che quotidianamente pubblicherà interventi delle firme di Tempi e dei suoi collaboratori. In programma un incontro pubblico in occasione di ogni uscita del mensile, mentre la cooperativa si propone anche come service per «altre testate o servizi di comunicazione ad aziende e associazioni».

Oltre ai cinque giornalisti che hanno costituito la cooperativa (Emanuele Boffi, Rodolfo Casadei, Caterina Giojelli, Leone Grotti e Pietro Piccinini), continueranno a scrivere su Tempi fra gli altri Luigi Amicone, Guido Clericetti, Pippo Corigliano, Marina Corradi, Renato Farina, Simone Fortunato, Alfredo Mantovano, Roberto Perrone, Aldo Trento.

ItaliaOggi

Share
Share