Terroni caput mundi / Pignatone, il magistrato benedetto

Share

Scelto dal Papa l’ex procuratore capo di Roma approda in Vaticano

CALTANISSETTA, PALERMO, ROMA PIGNATONE APPRODA IN VATICANO

(di Cesare Lanza per il Quotidiano del Sud) Giuseppe Pignatone (Caltanissetta, 8 maggio 1949) è l’ex procuratore capo di Roma che ha condotto l’inchiesta su ‘Mafia Capitale’ e ha lasciato la magistratura a maggio, per limiti di età. Pignatone, com’è noto, è stato nominato, da Papa Francesco, presidente del Tribunale dello Stato della Città del Vaticano. Prende il posto del precedente presidente, Giuseppe Dalla Torre. Aveva lasciatola magistratura a maggio, trai casi più spinosi di cui si è occupato c’è soprattutto l’inchiesta e il processo per Mafia Capitale, che con cento indagati e trentasette arresti rivoltò il sistema di malaffare romano dandogli per la prima volta il nome di associazione mafiosa. E l’aggravante di associazione mafiosa, che cadde in primo grado, fu poi confermata dalla sentenza di appello. Pignatone si è laureato in Giurisprudenza nel 1971 a Palermo, è stato pretore a Caltanissetta e, dal 1977, sostituto presso la Procura. Nel 2008 è stato nominato dal Csm procuratore di Reggio Calabria. Nel marzo 2012 era stato nominato dallo stesso Consiglio superiore della magistratura procuratore di Roma.

LUCA PARMITANO PRIMO ITALIANO IL BIG DELLA STAZIONE SPAZIALE

L’astronauta italiano Luca Parmitano (Paternò, 27 settembre 1976) è il terzo europeo a vedersi assegnato il ruolo di comandante della Stazione Spaziale Internazionale. Il primo, nel 2009, è stato il belga Frank De Winne, seguito, il 3 ottobre 2018, dal tedesco Alexander Gerst. In meno di un anno, dunque, saranno due i comandanti europei. Parmitano manterrà il ruolo di responsabile per la parte restante della sua permanenza a bordo che si concluderà a febbraio, quando farà ritorno sulla Terra dopo circa sette mesi. Ovchinin, assieme allo statunitense Nick Hague e al primo astronauta degli Emirati Arabi, Hazzaa Ali Almansoori, hanno salutato il resto dell’equi
paggio e si sono imbarcati sulla Soyuz per tornare verso Terra. Il comandante della Stazione Spaziale internazionale, Parmitano lo è già diventato, prima di partire. Secondo il Codice di condotta dell’equipaggio della Iss, è colui che deve sovrintendere anche all’addestramento e verificare che tutti i requisiti e la preparazione dei colleghi soddisfino le caratteristiche richieste. Nello spazio ha il compito di mantenere unito il gruppo, sovrintendere le operazioni di bordo e comunicare coni direttori di volo a Houston, mantenere l’armonia e l’equilibrio nella collaborazione tra i membri dell’equipaggio, per far sì chela missione venga completata con successo.

“GRATITUDINE, UMILTÀ E FIDUCIA” NEL DISCORSO DEL COMANDANTE

«Userò poche parole perché non ho ancora fatto niente – ha detto Parmitano in collegamento con la Terra durante la cerimonia di passaggio di consegne – ma la prima che voglio usare è gratitudine per te(riferito al comandante Ovchinin, ndr) se la missione fino a qui è stata un successo è merito della tua leadership e ti userò come esempio. Sono grato per essere stato scelto come comandante e grato al mio Paese, perché se sono qui è grazie all’educazione che ho avuto, all’Accademia e a tutti quelli che hanno partecipato alla mia educazione… La seconda parola è “umiltà, perché non vedo l’ora di mettermi al lavoro. Laterza è fiducia!grazie a tutti gli anni di addestramento e preparazione, mi sento sicuro che nonostante tutti i compiti che abbiamo davanti nei prossimi mesi alla fine ripenseremo a questa cerimonia e ci diremo chela fiducia in noi stessi era dovuta. Farò del mio meglio per essere al vostro servizio e meritarmi questo onore».

SERENA LASCIA IL SUO FIDANZATO E PAGO PIANGE CON DISPERAZIONE

Serena Enardu (Quartu Sant’Elena, Cagliari, 19 luglio 1976) sembra allontanarsi sempre più dal suo fidanzato Pago (nome d’arte, all’anagrafe Pacifico Settembre): in una clip diffusa dalla redazione di “Temptation Island Vip” la ex tentatrice si lascia trasportare in mare dal single Alessandro.

TRA I DUE DI QUARTU SANT ELENA SI E’ INSERITO IL BELL’ALESSANDRO

Serena e Alessandro assomigliano a una coppietta in vacanza: la Enardu molto coinvolta da questa nuova amicizia e continua a lamentarsi di una serie di problemi nel suo rapporto con il fidanzato, sottolineando le mancanze che avrebbe lui nei suoi confronti. Serena e il suo corteggiatore si concedono un bagno a largo, ben stretti l’uno all’altra. Pago (Quartu Sant’Elena, 30 agosto 1971) non prende bene le immagini e scoppia in una crisi di pianto nel villaggio dei fidanzati. E i video di Pago con la single Valentina, almeno in apparenza, non sembrano nemmeno turbare Serena, che però non ha mai nascosto preoccupazione e dispiacere nel far soffrire il suo compagno. Pago è molto deluso dal comportamento di Serena: il romantico bagno porterà alla rottura?

Share
Share