Saipem, accordo con InTown per gli uffici a Milano Santa Giulia

Share

È una svolta per la riqualificazione dell’intero quadrante Sud-Est di Milano. InTown — la joint venture partecipata al 50% dal gruppo Risanamento e al 50% dal gruppo Lendlease — ha sottoscritto un contratto preliminare di locazione con Saipem per l’insediamento del gruppo petrolifero all’interno del distretto destinato agli uffici di Milano Santa Giulia – Area Sud. L’area si trova in corrispondenza della stazione di Milano Rogoredo, di fronte alla sede di Sky, ed è il primo quartiere certificato Leed Neighborhood in Italia. Leed for Neighborhood Development, in cui LEED è un acronimo che sta per Leadership in Energy and Environmental Design, è un sistema di classificazione statunitense che integra i principi della «crescita smart», dell’urbanismo e del Green building in un sistema nazionale per la progettazione dei quartieri.

In base all’accordo, che segna un ulteriore passo in avanti per lo sviluppo del progetto di Milano Santa Giulia, InTown completerà la realizzazione -— già avviata — di due edifici denominati Spark One e Spark Two per un totale di circa 52.000 mq, di cui circa 50.000 mq destinati ad uso uffici e circa 2.000 mq destinati ad attività commerciali. Si tratta di un accordo, vincolante per le parti, che prevede la locazione da parte di Saipem di circa 43.500 mq di uffici (inclusa un’area mensa) e gli annessi parcheggi, vale a dire l’intera porzione ad uso uffici di Spark One e un’ampia porzione dell’edificio Spark Two. La restante porzione ad uso uffici di Spark Two (pari a circa 6.500 mq), così come le aree destinate ad attività commerciali, sono in fase avanzata di commercializzazione.

Marco Sabella, Corriere.it

Share
Share