Salvini cita Alda Merini, è strage di cuori social

Share

Una poesia di Alda Merini e una foto del tramonto di Roma. In partenza per L’Aquila, il leader della Lega Matteo Salvini cita la poetessa milanese, scomparsa nel 2009. “Non mettetemi accanto a chi si lamenta senza mai alzare lo sguardo, a chi non sa dire grazie, a chi non sa accorgersi più di un tramonto. Chiudo gli occhi, mi scosto di un passo. Sono altro. Sono altrove… Alda Merini”, scrive nel post su Facebook il vicepremier e ministro dell’Interno. E i commenti si scatenano.

Da una parte tante esponenti del gentil sesso, a decine, che ‘rispondono’ con frasi condite di iconici cuori rossi, a sottolineare l’approvazione per il Salvini poeta, che per una volta sembra lasciare da parte la divisa da poliziotto, lasciandosi affascinare dal tramonto della Capitale. Filomena, tra i primi a commentare, scrive ammirata: “Adoro i tramonti”. “Buona serata Mio capitano” dice Sharif, aggiungendo quattro cuori rossi pulsanti. Per Giovanna, tra un cuore e un altro “sarà la buona speranza di un popolo che crede nei propri diritti e doveri. Buona sera ministro, buona sera a chi si sente un italiano vero….”.

Simona aggiunge: “La tua sensibilità è unica”. Per Raffaella è un “meraviglioso Matteo, meraviglioso!”, con cuori e faccine senza risparmio. Monica augura “buona serata ministro sei un uomo speciale e con un grande cuore”. Libera ringrazia e chiede: “Il bel tramonto è opera sua??”. Anna ammette: “Mi piace molto la tua sensibilità e la cit è splendida come la foto del resto, ti voglio tanto bene Matteo e ti posso garantire vincerai tante battaglie!” con cuore, chiaramente. Una donna è fuori dal coro e non ci sta: “Citi, e a sproposito, tutti quelli che essendo morti non possono risponderti ma occhio che prima o poi ti pisceranno tutti in testa”, scrive dura Antonella.

Cosimo, passando al genere maschile, non perde di vista la realtà: “Capitano mi raccomando compatti con Di Maio”. Mario fa invece la sua citazione: “Finché la barca va, lasciala andare.. Orietta Berti”. Andrea si scatena ironico: “A Mattè hai digerito i cornetti de stamattina???”, riferendosi al primo post con foto del ministro, arrivata per colazione. Patrizio, infine, fa la sua profezia: “Oddio adesso ti insulteranno anche per aver citato la Merini…”.

Adnkronos

Share
Share