Italia in profonda recessione, Pil 2020 -9,5%

Share

Con ripresa attività da maggio, rimbalzo nel 2021 a +6,5%

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è ursula-europa.jpg

Pandemia e lockdown spingeranno l’economia italiana in una “profonda recessione“, con una “rimbalzo tecnico nella seconda metà del 2020”, sostenuto dalle misure del Governo, e una “parziale ripresa” nel 2021. Sono le stime economiche della Commissione Ue che vedono il Pil italiano contrarsi del 9,5% quest’anno, e rimbalzare al 6,5% l’anno prossimo. Le stime si basano su una “ripresa delle attività economiche da maggio”, con “graduale normalizzazione”.

Nel 2020 sarà la Grecia, tra i Paesi Ue, a registrare il maggiore crollo del Pil con una flessione del 9,7% ma l’Italia si piazzerà comunque in seconda posizione. “Dobbiamo subito approvare un piano di rilancio europeo ambizioso”, commenta il vicepresidente della Commissione Valdis Dombrovskis. 


ANSA

Share
Share