Il posto ideale dove lavorare? Gli italiani scelgono ancora la Ferrero

Share

Il riconoscimento per il secondo anno consecutivo alla multinazionale dolciaria di Alba, seguita da Apple e Maserati. Moda, media ed elettronica sono invece i settori prediletti

FERRERO: IN CODA A CAMERA ARDENTE PIETRO, ELKANN IL PRIMOÈ ancora Ferrero, il maggior produttore di cioccolato al mondo, secondo le recenti notizie, il miglior posto dove lavorare. Alla multinazionale di Alba, famosa in tutto il mondo per Nutella, Tic Tac e Ovetto Kinder, verrà assegnato questa sera il Randstad Award 2016 a Palazzo Mezzanotte, insieme ad Apple e Maserati. Sono risultate essere infatti le tre aziende più attrattive come potenziale datore di lavoro secondo gli italiani sulla base di un’indagine globale sull’«employer branding» commissionata da Randstad all’Istituto belga Icma e condotta su oltre 200mila persone (in Italia 7mila tra i 18 e i 65 anni, 150 aziende con oltre 1000 dipendenti) in 25 Paesi, in modo indipendente (nessuna azienda infatti si può iscrivere volontariamente per partecipare). Lo studio ha misurato il livello di attrattività percepita da parte dei possibili dipendenti, ovvero quanto e per quali fattori le aziende sono capaci di attirare chi cerca lavoro o chi vuole cambiarlo.
Lo stipendio il fattore principale di scelta del posto di lavoro
Per quanto riguarda i principali fattori che spingono a scegliere la propria occupazione ideale in testa alla classifica c’è lo stipendio seguito dalla sicurezza del posto e da un’atmosfera piacevole. Moda, media ed elettronica sono invece i settori in cui si preferirebbe lavorare. Gli italiani lavorano in media 42 ore a settimana, il 45% sarebbe disposto a aumenterebbe l’orario con uno stipendio più alto. Ma il 67% dei dipendenti preferirebbe un orario di lavoro più flessibile e il 68% vorrebbe lavorare almeno occasionalmente in Smart Working. «Il successo di un’azienda dipende ormai in gran parte dalle persone, dai talenti che riesce ad attirare e a trattenere» commenta Marco Ceresa, amministratore delegato di Randstad Italia.
Il 76,5% delle preferenze
Ma quanti italiani hanno scelto Ferrero come azienda più attrattiva come datore di lavoro? All’azienda di Alba sono andate il 76,5% delle preferenze (tra tutti coloro che conoscono il brand). La multinazionale nata ad Alba, in particolare, è la preferita in quattro dei dieci fattori oggetto di indagine, risultando al primo posto per sicurezza del posto di lavoro, atmosfera di lavoro piacevole, buon equilibrio tra vita professionale e privata, responsabilità sociale d’impresa. Al secondo posto si è posizionata Apple con il 75,4% di preferenze dei lavoratori italiani. L’azienda di Cupertino è la più attrattiva in particolare per buone condizioni economiche della società, formazione di qualità, opportunità di carriera, forte gruppo manageriale, contenuto di lavoro interessate, stipendio competitivo e benefit. Maserati è la terza azienda più ambita scelta dal 72,3% di lavoratori: sebbene non si posizioni al primo posto in nessuno dei fattori, la casa automobilistica di Modena ottiene buoni risultati generali in tutti gli elementi di employer branding. Analizzando l’area geografica, Ferrero primeggia nel nord e nel sud del Paese, Apple nel centro, Maserati nelle isole. Scomponendo il campione per genere, l’azienda della Nutella è il datore di lavoro più ambito dalle donne, mentre la casa del tridente dagli uomini. Ferrero primeggia anche tra i lavoratori di quasi tutte le età e livelli di istruzione.

Irene Consigliere, Il Corriere dell Sera

Share
Share