Chissà se Trump e Kim Jong-Un non si sono capiti o se, semplicemente uno dei due (o forse entrambi) ha promesso all’altro qualcosa che non aveva nessuna intenzione di fare, fosse il disarmo o la fine delle sanzioni. Sta di fatto che la Corea del Nord, dopo il secondo vertice (in parte fallito) con gli USA, ha iniziato a ricostruire un sito di lancio di razzi che era stato parzialmente smantellato come gesto di buona volontà dopo il primo summit nel giugno dello scorso anno.

Le immagini satellitari mostrano che i lavori di ricostruzione sono stati effettuati poco prima del summit di Hanoi la scorsa settimana, come se Kim avesse intenzione o di dire una cosa e farne un’altra (potrebbe essere) o come se si stesse preparando al fallimento del nuovo meeting con Trump.
Per ora, dagli USA non ci sono reazioni alle pubblicazione delle immagini in arrivo dalla Corea del Nord, se non una (vaga) presa di posizione del consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, John Bolton: in caso di mancato disarmo, il già severo regime di sanzioni aumenterà ulteriormente.

Alice Mattei, Business Insider Italia