Bper, 3 milioni per fronteggiare l’emergenza sanitaria

Share

 Supporto alla ricerca scientifica e all’assistenza sanitaria, aiuti alle famiglie e contrasto alle nuove povertà, contributi per l’emergenza educativa e la didattica a distanza. Il Gruppo BPER mette a disposizione della collettività oltre 3 milioni di euro per fronteggiare l’emergenza provocata dalla diffusione dell’epidemia Covid-19. Le risorse complessivamente stanziate sono il risultato di una campagna interna di raccolta fondi denominata “Uniti oltre le attese”, il cui ricavato ha raggiunto 2,4 milioni di euro, e delle donazioni già deliberate nelle scorse settimane. Il nuovo progetto “Uniti oltre le attese” ha visto la 
partecipazione di tutte le componenti del Gruppo bancario, con l’obiettivo di dare un contributo diretto al sostegno di enti, organismi e associazioni che sono impegnati nella gestione dell’emergenza sanitaria, economica e sociale nei territori serviti. In particolare l’alta direzione e il top management del Gruppo hanno devoluto una quota della retribuzione variabile riferita al 2019, mentre il Presidente e i componenti del Consiglio di Amministrazione di BPER Banca hanno deciso di ridurre i propri compensi.
Tutto il personale, inoltre, è stato invitato a contribuire all’iniziativa su base volontaria, scegliendo di donare, secondo la sensibilità dei singoli, giornate di ferie o una parte dello stipendio. La cifra così raccolta è stata quindi raddoppiata, su proposta dell’Amministratore delegato Alessandro Vandelli, nella foto, e con il consenso del CdA, grazie alla partecipazione diretta di BPER Banca.

Share
Share