Scandalo in università. Chiede 2 mila euro per superare esame, docente sospeso

Share

Duemila euro per superare l’esame e anticipare la laurea. Questa la somma che aveva chiesto inizialmente a uno studente il docente di Topografia dell’Università Luigi Vanvitelli di Aversa, sospeso questa mattina dopo una indagine della procura di Napoli Nord e indagato per tentata induzione indebita a dare o promettere utilità. Il professore poi aveva ridotto a 500 euro la sua richiesta, vedendo le resistenze del ragazzo. In sede di esame, di fronte all’ennesimo rifiuto del giovane, ha abbassato la cifra a 300 euro. All’ennesimo diniego, il docente aveva finto di averlo bocciato; nella documentazione invece la vittima aveva superato l’esame e gli era stato attribuito anche un voto alto, una mossa questa, secondo gli inquirenti, per indurla al silenzio. Se il ragazzo avesse pagato, il docente prometteva anche la possibilità di anticipare la seduta di laurea rispetto ai suoi colleghi. L’indagine dei carabinieri della Compagnia di Aversa, coordinati dalla procura di Napoli Nord, sono nate dalla denuncia dello studente. Il docente, abusando della sua posizione, avrebbe avviato autonomamente la trattativa con lo studente. 

Share
Share