Banco BPM conclude con successo l’emissione di un bond Tier 2 per 250 mln di euro

Share

Banco BPM S.p.A. (nella foto, l’a. d. Giuseppe Castagna) comunica di aver portato a termine con successo una nuova emissione subordinata Tier 2, con scadenza dieci anni (gennaio 2031), rimborsabile anticipatamente cinque anni prima della scadenza, per un ammontare pari a 350 milioni di euro. Il titolo è stato emesso ad un prezzo pari a 99,53 e paga una cedola fissa del 3,25% per i primi 5 anni; qualora l’emittente decidesse di non esercitare l’opzione di rimborso anticipato la cedola per il successivo periodo fino a scadenza verrebbe rideterminata sulla base del tasso swap a 5 anni alla fine del quinto anno, aumentato di uno spread pari a 380 bps. Il titolo, che è riservato agli investitori istituzionali, è stato emesso a valere sul Programma Euro Medium Term Notes dell’emittente e, in ragione dello status subordinato, ha un rating atteso di B1 (Moody’s) e BB (DBRS). Gli investitori che hanno partecipato all’operazione sono principalmente asset manager (87%) e banche (11%), mentre la distribuzione geografica vede la presenza prevalente di investitori esteri (tra cui Regno Unito col 23%, la Francia con il 21% e Germania e Austria con il 4%) e dell’Italia (42%). L’operazione contribuisce all’ulteriore rafforzamento della già robusta struttura di capitale della Banca. Banca Akros, Bank of America, Credit Suisse, Deutsche Bank, HSBC, Unicredit hanno agito in qualità di Joint Bookrunners.

Share
Share