Enel X, accordo con MEG per l’acquisizione di CityPoste Payment

Share

Enel X ha concluso con Mail Express Group (MEG) un accordo per acquisire – subordinatamente al nulla osta della Banca d’Italia – una partecipazione pari al 100% del capitale di CityPoste Payment (CPP), fintech italiana che offre ai consumatori un accesso diffuso ai servizi di pagamento, sia su canale fisico che digitale, e consente di effettuare numerose tipologie di transazioni verso i privati e le pubbliche amministrazioni.

Grazie all’accordo, Enel X potrà contare sulla rete dei circa 850 punti vendita fisici di CPP distribuiti su tutto il territorio nazionale che si vanno ad aggiungere ai circa 6.000 serviti da Paytipper, ampliando quindi le modalità di acquisizione di nuovi clienti e i canali di promozione dei propri prodotti e servizi, riuscendo così a gestire fino a 20 milioni di transazioni l’anno: dai bollettini ai vari pagamenti verso le pubbliche amministrazioni tramite il nodo pagoPA.

“Con l’acquisizione di CPP – afferma Francesco Venturini, nella foto, CEO di Enel X- rafforziamo la presenza sul territorio, offrendo un servizio di pagamento complementare a quello full digital di Enel X Pay. Una scelta che risponde alla logica della multicanalità, per venire incontro in modo più efficace alle esigenze dei nostri clienti, dai giovani ai più anziani”.

“La Mail Express Group”– spiega Bachisio Ledda, Amministratore Unico e socio di maggioranza della Mail Express Group, azionista di maggioranza assoluta di CPP- “è una holding di partecipazione finanziaria e immobiliare operante in svariati settori commerciali, che spaziano dal mercato postale (la controllata Mail Express Poste Private è stata il primo operatore privato italiano, che oggi può contare una significativa presenza sul mercato domestico), all’editoria, ai servizi logistici, ai servizi finanziari, ecc.. Siamo molto contenti di questa operazione: siamo convinti, infatti, che, con l’ingresso nel Gruppo Enel, CPP saprà esprimere al meglio le proprie potenzialità assicurando un contributo importante nel perseguimento degli obiettivi strategici”.

“Quest’operazione – aggiunge Fernando Marsilii, Amministratore Delegato di CPP, assistita nell’operazione dagli advisor di PwC – si inquadra in un contesto economico sempre più veloce e competitivo caratterizzato dalla forte crescita del volume di operazioni di pagamento digitali. Questo fattore spinge sempre più nella ricerca di economie di scala anche attraverso il rafforzamento della propria quota di mercato”.

Con quest’acquisizione Enel X dà seguito alla strategia di rafforzamento della propria presenza nel mondo dei servizi finanziari; una posizione già consolidata grazie a numerose operazioni strategiche condotte negli ultimi due anni quali:

  • l’ottenimento della licenza di Istituto di Moneta Elettronica da parte della controllata Enel X Financial Services nel dicembre 2018, che grazie anche agli accordi con i partner tecnologici Tink e Sia ha reso possibile, a ottobre 2020, il lancio sul mercato di Enel X Pay, primo prodotto finanziario digitale italiano del Gruppo Enel;
  • l’acquisizione di una partecipazione di maggioranza nell’istituto di pagamento PayTipper S.p.A.
Share
Share