Lo yuan inverte la rotta e si rafforza sul dollaro. La moneta cinese “fiuta” la vittoria di Joe Biden

Share

Segnale identico da una della altre valute particolarmente sensibili all’esito del voto, ossia la lira turca che a sua volta nelle ultime due ore è in deciso rialzo. Per ora composta la reazione delle borse che speravano in una affermazione netta

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Yuan.jpg

Vuoi sapere chi sarà il presidente degli Stati Uniti? Guarda in Cina e in particolare alla sua valuta, lo yuan. Non è un segreto che tra Pechino e Donald Trump non corra buon sangue. Quindi più aumentano le “vibrazioni” a favore di un’affermazione di Biden più la moneta cinese si rafforza. Come si può segnalare la mattinata è stata contrassegnata da alti e bassi. Ma se ad un certo punto lo yuan aveva puntato decisamente verso il basso, nell’ultima ora ha invertito con decisione le rotta.

Ad indicare che la vittoria di Biden riprende quota. Al momento uno yuan si scambia con 0,15 dollari, con un rialzo di quasi l’1,5% nelle ultime due ore. Segnale identico da una della altre valute particolarmente sensibili all’esito del voto, ossia la lira turca che a sua volta nelle ultime due ore è in deciso rialzo.


Ilfattoquotidiano.it

Share
Share