L’albero della vita e Palazzo Italia spengono le luci per promuovere la sensibilità ecologica

Share

Nella serata del 6 marzo si spegneranno le luci dell’Albero della vita e di Palazzo Italia, oggi sede di Human Technopole, per invitare tutti i cittadini a un più consapevole consumo energetico. Con questo gesto, il Milano Innovation District (MIND) con i suoi partner Arexpo, Fondazione Human Technopole, Lendlease, Università degli Studi di Milano, Istituto Ortopedico Galeazzi e Fondazione Triulza, aderisce a “M’Illumino di meno”, giornata nazionale del risparmio energetico

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è HT_200304_palazzo_italia_illuminodimeno-scaled.jpeg

Il Milano Innovation District (MIND), nuovo distretto dell’innovazione milanese, con i suoi partner Arexpo, Fondazione Human Technopole, Lendlease, Università degli Studi di Milano, Istituto Ortopedico Galeazzi e Fondazione Triulza, aderisce a M’Illumino di meno, giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili promossa dal programma radiofonico RAI Caterpillar” e da Rai Radio 2: per invitare tutti a un più consapevole consumo energetico nella serata del 6 marzo si spegneranno le luci dell’Albero della vita, l’istallazione iconica di Expo Milano 2015, e di Palazzo Italia, ex Padiglione italiano durante la manifestazione e oggi sede di Human Technopole, il nuovo istituto italiano di ricerca per le scienze della vita dedicato a migliorare la salute e il benessere dei cittadini grazie a nuovi approcci di medicina personalizzata.

Il contributo di MIND alla sensibilizzazione verso i temi della sostenibilità e dell’ecologia non si ferma qui. Agli oltre13mila alberi e 67mila arbusti piantati per EXPO 2015, nei prossimi anni si aggiungeranno nell’area circa3.500 nuovi alberi che trasformeranno il Decumano in uno dei parchi lineari più lunghi d’Europa. Un grande polmone verde intorno a cui sorgeranno il nuovo Istituto Ortopedico Galeazzi, il campus delle facoltà scientifiche dell’Università Statale di Milano e lo Human Technopole.
Si tratterà di un vero e proprio nuovo distretto cittadino dedicato alla diffusione di scienza, ricerca e innovazione con un focus su mobilità leggera, nuove tecnologie e miglioramento della qualità della vita per offrire alle nuove generazioni un futuro sempre più verde e sostenibile.

M’illumino di meno
E’ la giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, lanciata nel 2005 da Caterpillar e Rai Radio2, per chiedere alle persone di spegnere le luci non indispensabili e ripensare i consumi.
I questi anni il contesto in cui si colloca l’iniziativa è cambiato: l’efficienza energetica è diventata un tema economico rilevante e, per esempio, le lampadine ad incandescenza che la manifestazione invitava a cambiare con quelle a risparmio energetico oggi non sono più in produzione.
Ciò non di meno, spegnere le luci e testimoniare il proprio interesse al futuro dell’umanità resta un’iniziativa concreta molto partecipata.
Nelle città italiane ogni anno si spengono i principali monumenti – la Torre di Pisa, il Colosseo, l’Arena di Verona -, i palazzi simbolo d’Italia – Quirinale, Senato e Camera, a cui si sono aggiunti anche in specifiche occasioni la Torre Eiffel, il Foreign Office e la Ruota del Prater di Vienna.

Share
Share