Natale, in Calabria un Comune lancia il “regalo sospeso”

Share

 Un “regalo sospeso” è l’iniziativa che l’amministrazione comunale di San Lucido (Cs), guidata dal Sindaco Cosimo De Tommaso, ha scelto di mettere in campo in favore delle fasce sociali più deboli in vista delle festività natalizie. Prendendo a prestito la storica tradizione partenopea del “caffè sospeso”, San Lucido ha deciso di consentire ai commercianti, ai cittadini e a quanti vorranno liberamente aderire, di contribuire con una donazione per l’acquisto di regali che saranno scelti e ritirati dai beneficiari dell’intervento. Le modalità e i termini di partecipazione saranno esplicitati nei prossimi giorni sul sito istituzionale e sui canali social del Comune. “Scopo del “Regalo Sospeso” – fa sapere il Comune – è quello di stimolare il commercio locale e, soprattutto, consentire alle famiglie meno abbienti di mettere sotto l’albero di Natale un dono per i propri figli e congiunti, facendo dunque fronte a necessità d’acquisto anche diverse da quelle strettamente alimentari, già garantite da altre misure attualmente in essere. Una vera e propria catena solidale che, partendo dal Comune e passando dai commercianti di San Lucido, possa arrivare nelle case delle persone più bisognose di supporto economico, per allietare il Natale di tutti”. “Questa iniziativa – si legge in una nota – mira dunque a rinsaldare il senso di comunione e solidarietà nella comunità sanlucidana che, soprattutto nei momenti di difficoltà – come peraltro già dimostrato in occasione della prima ondata di Covid-19 e del conseguente lunghissimo lockdown – è in grado di dimostrare quanto sia importante l’aiuto di ogni singolo individuo per migliorare le condizioni di vita di tutta la collettività”.

Share
Share