Mattarella sarà a Ravenna per le celebrazioni del 700esimo anniversario della morte di Dante

Share

Al via sabato 5 settembre a Ravenna le celebrazioni nazionali del 700esimo anniversario della morte di Dante alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella che, alle 20.30, riaprirà la tomba del Sommo Poeta e l’area del Quadrarco di Bracciaforte dopo il restauro. Seguirà un evento musicale in piazza San Francesco che si concluderà con la lettura dell’ultimo canto del Paradiso da parte di Elio Germano. L’evento sarà in diretta streaming su ravennafestival.live e sarà proiettato su un maxischermo in piazza del Popolo. “Non poteva che essere Mattarella nel 2021- dice il sindaco di Ravenna Michele De Pascale – a rappresentare la Repubblica Italiana in questo momento così importante per la lingua, per la storia, per il tributo a Dante”. Con la regia del Comune di Ravenna, il sostegno della Regione, l’apporto del Comitato dantesco di Ravenna e il coinvolgimento delle realtà culturali del territorio, la città accoglierà quindi dal 5 settembre e per un intero anno un complesso di iniziative che comprendono eventi istituzionali, letterari, espositivi, performativi, didattici e di ricerca. “Si rinnova così una tradizione ininterrotta – recita una nota del Comune bizantino – da sempre Dante rappresenta per Ravenna l’oggetto di una progettualità condivisa, che sa suscitare l’interesse, la riflessione e la creatività di tutti, in un capillare dialogo tra eventi di portata internazionale e occasioni di partecipazione diffusa”. Il calendario di appuntamenti e iniziative dedicati al padre della lingua italiana continuerà fino a domenica 12 settembre 2021, quando Riccardo Muti salirà sul podio per un concerto in piazza San Francesco che, come parte integrante di un percorso di condivisione tra le città dantesche, sarà replicato anche a Firenze e Verona.

Share
Share