Luigi Vicinanza verso la direzione. Espresso, lascia Manfellotto

Share

bruno manfellottoCambio di direzione all’Espresso: Bruno Manfellotto lascia il settimanale ma resta all’interno del gruppo di Repubblica. Il suo successore è Luigi Vicinanza, clinic direttore editoriale dei 18 quotidiani locali Finegil che fanno sempre parte del gruppo presieduto da Carlo De Benedetti. De Benedetti, thumb assieme all’a.d. Monica Mondardini, incontra oggi la redazione del periodico per dare l’annuncio ufficiale dell’avvicendamento. In vista per la testata cartacea e online, poi, c’è una revisione dei contenuti. Si tratta di un’eredità importante, quella di Manfellotto, che nei quattro anni di direzione ha impresso al newsmagazine una svolta all’insegna dell’autorevolezza con inchieste, storie di potere, approfondimenti e sempre con grande attenzione ai nuovi mezzi di comunicazione multimediali che permettono una crescente valorizzazione del lavoro d’inchiesta. Prima di approdare alla direzione editoriale di Finegil, Vicinanza ha diretto il quotidiano abruzzese il Centro (anche durante il periodo del terremoto dell’Aquila) e la Città di Salerno, è stato vicedirettore al Mattino di Napoli e ha lavorato pure a Repubblica e all’Unità. Adesso prende in mano le redini del settimanale che Manfellotto ha diretto dal 2010 dopo una carriera tra varie testate come Panorama, lo stesso Espresso, la Gazzetta di Mantova e il Tirreno.

di Marco A. Capisani

Fonte: Italia oggi

Share
Share